in

Fiat Chrysler: le azioni salgono quasi del 4% con lo spin off di Magneti Marelli sempre più probabile

FCA

Fiat Chrysler ha visto aumentare il valore delle sue azioni in Borsa in seguito alle voci secondo cui il gruppo italo americano avrebbe respinto gli acquirenti interessati alla sua unità di ricambi automobilistici Magneti Marelli puntando con decisione ad uno spin off. La notizia arriva il giorno dopo che Magneti Marelli ha annunciato di voler acquistare StartMeUp, startup francese, che produce software per auto a guida autonoma. Magneti Marelli potrebbe valere fino a 7 miliardi di dollari secondo quanto rivelato da Bloomberg. Le azioni sono aumentate del 4% giovedì in seguito alla notizia.

Fiat Chrysler non vende Magneti Marelli e conferma lo spin off

Secondo Bloomberg, Fiat Chrysler Automobiles avrebbe preso in considerazione offerte di un fornitore di ricambi asiatico rimasto anonimo. Inoltre anche Apollo Global Management e Bain Capital avrebbero espresso interesse per Magneti Marelli sempre secondo l’agenzia di stampa. All’inizio di quest’anno, FCA ha dichiarato che avrebbe dismesso l’attività di Magneti Marelli e distribuito azioni di una nuova holding agli azionisti di FCA. La mossa è soggetta all’approvazione finale da parte del consiglio di amministrazione di Fiat Chrysler e degli azionisti. 

FCA

Una decisione su cosa fare con il business Magneti Marelli potrebbe essere una delle prime mosse fatte dal nuovo numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Mike Manley. Manley, ex responsabile del marchio Jeep, è subentrato al defunto amministratore delegato Sergio Marchionne alla fine di luglio. Nei prossimi mesi dunque lo scorporo di Magneti Marelli dovrebbe finalmente diventare realtà al pari di quanto avvenuto negli scorsi anni con Ferrari.