in

Alfa Romeo vuole ancora aspettare prima di confermare Zhou per il 2023

Zhou: Alfa Romeo vuole aspettare ancora prima di confermare il suo pilota anche per la stagione 2023

Guanyu Zhou
Guanyu Zhou

Alfa Romeo è rimasta colpita dalle prestazioni di Guanyu Zhou in questa stagione e sembra destinata a una logica proroga del contratto nel 2023. Zhou è diventato il primo pilota cinese a correre in Formula 1 quando ha debuttato al Gran Premio del Bahrain e ha ottenuto punti nella sua prima gara. Una serie di problemi di affidabilità hanno danneggiato le sue possibilità di conquistare ulteriori punti, ma è arrivato tra i primi otto in Canada e il capo della squadra Frederic Vasseur ammette che sta valutando una proroga del contratto.

Zhou: Alfa Romeo deciderà tra 4 o 5 gare se confermarlo

“L’accordo è stato molto chiaro con Zhou, deve fare un buon lavoro, deve migliorare. Ora siamo in una fase della stagione in cui ci prepariamo ad affrontare in maniera ravvicinata le prossime quattro o cinque gare e ci aspettiamo che faccia un passo in avanti.”

“So benissimo che non lo abbiamo affatto aiutato in termini di affidabilità, ma finora sta facendo meglio del previsto. Ma sai anche che quando devi prendere questo tipo di decisione, la cosa più importante è essere sicuri. Abbiamo una scelta. Siamo in una posizione comoda”.

Mentre l’Alfa Romeo ha aggiunto quasi 30 nuovi sponsor quest’anno, solo due sono cinesi e Vasseur riconosce ancora una volta che si aspettava più interesse con Zhou. “Abbiamo due sponsor cinesi. Uno che avevamo nel 2019 e sono tornati in questa stagione, e un altro con cui abbiamo firmato di recente. Il problema è che la Cina oggi non è un mercato facile a causa del COVID e del fatto che non abbiamo un Gran Premio. Adesso inizia a muoversi un po'”.

“Mi aspettavo che fosse più facile, è vero. Ma la F1 ha firmato un buon accordo con la TV in Cina e la copertura sarà assai migliore di prima. Ma è vero che l’impatto del COVID è ancora grande come prima”.

Zhou
Zhou: Alfa Romeo vuole aspettare ancora prima di confermare il suo pilota anche per la stagione 2023

“Sarebbe un’opportunità avere di nuovo la gara in calendario ma non è così facile. La cultura è diversa e penso che ci vorrà del tempo. Non si tratta di avere un pilota cinese in macchina. Se vuoi ottenere qualcosa e essere attraente, devi esibirti, probabilmente più in Cina che altrove. Ma Guanyu ha fatto un ottimo lavoro fin dall’inizio”.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia: prosegue la promo a 349 euro al mese con furto e incendio

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!