in

Binotto difende i membri del team Ferrari: “Mi fido di loro”

Mattia Binotto ha difeso i membri del suo team di Formula 1 sotto tiro dopo una prima metà della stagione 2022

Mattia Binotto

Il boss della Ferrari Mattia Binotto ha difeso i membri del suo team di Formula 1 sotto tiro dopo una prima metà della stagione 2022. La Scuderia ha costruito un’auto competitiva per i nuovissimi regolamenti tecnici nel 2022, ma è in ritardo rispetto alla Red Bull come squadra operativamente abile.

Mattia Binotto ha difeso i membri del suo team di Formula 1

Nell’ultimo round prima della pausa estiva in Ungheria, gli strateghi della Ferrari hanno messo Charles Leclerc sulla gomma Hard con poco meno della metà della gara rimanente, nonostante non fosse una strategia corretta, con Pirelli addirittura che aveva sconsigliato di utilizzare quella mescola. Leclerc non è riuscito a trovare il ritmo sulla mescola ed è finito fuori dal podio concludendo un modesto sesto posto.

Questo gli è costato altri 17 punti di distacco dal campione del mondo e rivale per il titolo Max Verstappen, finendo a 80 punti dal primo posto. Binotto è al timone della Ferrari dal 2019, quando Maurizio Arrivabene è stato sollevato dall’incarico, e ha riportato la squadra alla contesa per la vittoria dopo una terribile stagione in cui la scuderia del cavallino rampante è crollata al sesto posto nella classifica Costruttori.

Nonostante i ripetuti errori che hanno afflitto la Ferrari, Binotto è stato leale nella sua difesa verso la sua squadra. “Sto guardando l’equilibrio generale della stagione, e abbiamo fatto la strategia giusta in Francia, lo stesso è accaduto anche in Austria, come in molte altre occasioni”, ha detto a Sky Sport F1.

Binotto
Mattia Binotto: il team principal della Ferrari difende il suo team nonostante gli errori 

“A volte commetti un errore, altre volte gli altri sbagliano, si tratta di cose che fanno parte del gioco. Non è solo Inaki [Rueda, capo stratega della Ferrari], ma l’intera squadra è fantastica. Li supporto pienamente, perché mi fido di loro”.

Ti potrebbe interessare: Binotto: la Ferrari non cambierà approccio nella seconda parte di stagione

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!