in

Jeep Gladiator vende in sole 3 ore le unità previste per il 2022 in Brasile

In Brasile in sole tre ore vendute tutto il lotto di 322 unità previsto per quel paese nel 2022

Il pickup Jeep Gladiator è appena arrivato in Brasile ma può già essere considerato un altro lancio di successo per il gruppo Stellantis in quel mercato. Prova di ciò è stata la richiesta record verificata poche ore dopo il suo debutto. Secondo il marchio statunitense, l’intero lotto iniziale di 322 unità – che doveva essere venduto durante tutto l’anno – è stato completamente esaurito in sole 3 ore di fornitura.

Jeep Gladiator Rubicon: in Brasile in sole tre ore vendute tutte le unità previste per il 2022

Ogni unità costa circa R $ 499.990, il che rende l’impresa ancora più impressionante. In un semplice conto (numeri grezzi), abbiamo scoperto che Stellantis ha guadagnato non meno di 160 milioni di R$ con il pickup. SI tratta di una cifra vicina ai 30 milioni di euro. Importato dagli Stati Uniti, Gladiator arriva in Brasile solo nella versione Rubicon e si differenzia nella categoria per le sue ampie capacità fuoristrada.

Complessivamente, è lungo 5.591 mm e ha un passo di 3.488 mm, il che lo rende leggermente più grande dei tradizionali pickup medi presenti sul mercato. Jeep mette in evidenza funzionalità come un angolo di ingresso di 43º, un’uscita di 26º e una rampa di 20º, con un’altezza minima da terra di 27 cm. Inoltre, è possibile trainare 3.138 kg e trasportare 674 kg o 1.000 litri di volume.

Sotto il cofano di Jeep Gladiator Rubicon, troviamo il noto motore aspirato 3.6 V6, della famiglia Pentastar, che eroga 284 cavalli (6.400 giri/min) e 35,4 kgfm di coppia (4.100 giri/min). Esce di fabbrica sempre associato ad un cambio automatico a 8 rapporti, con trazione in modalità 4×2, 4×4 automatico, 4×4 50/50 e 4×4 ridotto, con riduttore 4:1. Degni di nota anche i differenziali Dana 44 anteriori e posteriori con bloccaggio meccanico.

Jeep Gladiator Rubicon
Jeep Gladiator Rubicon: in Brasile in sole tre ore vendute tutto il lotto di 322 unità previsto per quel paese nel 2022

Ci sono anche ammortizzatori a marchio Fox (nota azienda off-road) e barra stabilizzatrice che può essere scollegata per aumentare la capacità di articolazione della sospensione anteriore.

All’interno di Jeep Gladiator Rubicon, l’abitacolo preso in prestito dal Wrangler ha un sistema multimediale con uno schermo da 8,4 pollici con mirroring Apple CarPlay e Android Auto, un cruscotto con due quadranti analogici e uno schermo centrale da 7 pollici. Completa il tutto il pacchetto aria condizionata bizona con uscita posteriore e impianto audio Alpine.

Ti potrebbe interessare: Jeep Compass: anche ad agosto il SUV è disponibile a 229 euro al mese con manutenzione