in

Ferrari: presto saranno introdotti gli ordini di scuderia

Lo ha affermato il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies

Ferrari F1-75 Barcellona

Il direttore sportivo della Ferrari Laurent Mekies ha affermato che gli ordini per i team arriveranno probabilmente nella seconda metà della stagione. Mentre Charles Leclerc continua a guidare la sfida per il titolo Ferrari essendo secondo nel Campionato Piloti, 80 punti dietro Max Verstappen della Red Bull, la migliore gara di metà stagione di Carlos Sainz significa che lo spagnolo è a soli 22 punti dal suo compagno di squadra.

Ferrari: nella seconda parte di stagione potrebbero essere introdotti gli ordini di scuderia

Finora, la Ferrari non ha provato a introdurre ordini di squadra, consentendo a Sainz di avere una buona possibilità di riprendersi dal suo pessimo inizio di stagione. Questo ha visto la Ferrari quasi buttare via la vittoria a Silverstone, con Sainz che ha frenato l’evidentemente più veloce Leclerc finendo per subire la pressione dalla Mercedes di Lewis Hamilton.

Ma con la Red Bull che evidentemente ha deciso già adesso di dare la priorità a Verstappen nella lotta per il titolo, Mekies ha detto che gli ordini di squadra saranno introdotti alla Ferrari quando sarà il momento giusto.

“Penso che sia più discusso al di fuori della Ferrari che all’interno della Ferrari”, ha detto ai media durante il fine settimana del Gran Premio d’Ungheria. “Ma più seriamente, ancora una volta, siamo sempre stati molto chiari. Il nostro obiettivo è ottenere il miglior risultato per la squadra. La Ferrari viene prima.

Poi, ovviamente, ci sarà un punto in cui dovremo concentrarci di più su un pilota rispetto all’altro se la posizione in campionato lo richiede. Quindi non significa aspettare una differenza matematica, ma significa essere nel punto della stagione in cui pensi che sia la cosa giusta da fare”.

Mentre Leclerc ha mostrato più ritmo nel complesso in questa stagione, la crescita di Sainz potrebbe far riflettere la Ferrari, soprattutto considerando l’apparente volontà dello spagnolo di sfidare le chiamate strategiche del team.

Monoposto Ferrari F1
Ferrari: nella seconda parte di stagione potrebbero essere introdotti gli ordini di scuderia

Dopo che Leclerc ha buttato via una probabile vittoria in Francia a causa di un errore mentre era in testa, Mekies ha detto che la Ferrari non ha alcun desiderio di provare a frenare Leclerc. “Ha mostrato una velocità così eccezionale anche quest’anno che non vuoi andare a toccare quell’aspetto”, ha detto.

“Charles non ha bisogno di noi per capire, da grande pilota, dove può arrivare in termini di guida al limite. È un maestro in questo e, come a tutti noi, possono capitare degli errori. Penso che non guardiamo ai singoli errori, guardiamo al tasso di strike. Osserviamo quanto straordinariamente sei in grado di fare le cose rispetto a cose che non fai altrettanto bene, e penso che il suo tasso di strike quest’anno sia stato molto impressionante e non vogliamo che cambi nulla”.

Ti potrebbe interessare: Ferrari potrebbe licenziare Mattia Binotto durante la pausa estiva?