in

Chrysler 300: il successore sarà completamente elettrico

Il debutto ufficiale dovrebbe avvenire entro la fine del 2026

Chrysler 300 elettrica

La prossima generazione della Chrysler 300 sembra destinata a diventare un’auto completamente elettrica, con la possibilità di proporre fino a 800 km di autonomia con una singola ricarica.

Queste informazioni sono state scoperte dal noto sito Web australiano Drive, le quali prevedono che lo sviluppo della nuova berlina elettrica targata Chrysler è già iniziato. Oltre a questo, condividerà diverse caratteristiche con un nuovo modello a quattro porte di Dodge. L’arrivo sul mercato è previsto nel 2026 e nel 2024 rispettivamente.

Chrysler 300: emergono in rete nuove informazioni sul successore a zero emissioni

Mentre la misteriosa Chrysler di nuova generazione deve essere ancora confermata come successore della 300, le recenti dichiarazioni rilasciate dal CEO Christine Feuell indicano che la casa automobilistica americana continuerà a competere nel segmento delle berline dove attualmente è presente la Chrysler 300, anche se sfruttando la propulsione elettrica.

Il marchio di Stellantis ha confermato che introdurrà il suo primo veicolo elettrico entro il 2025 e, secondo alcuni, potrebbe trattarsi della versione di serie del concept Airflow. In aggiunta, entro il 2028 prevede di eliminare gradualmente i motori a benzina.

Drive riporta che sia l’EV di Chrysler che quello di Dodge avranno un’architettura a 800V e i motori elettrici più potenti sviluppati da Stellantis, con potenza compresa tra 204 e 449 CV. Quest’ultima versione, in particolare, proporrà una potenza di poco inferiore a quella della 300 SRT con Hemi V8 a benzina da 476 CV e 644 Nm.

Alla base della nuova berlina elettrica di Chrysler ci sarà la piattaforma STLA Large, capace di assicurare fino a 800 km di autonomia con una singola ricarica grazie a batterie con capacità compresa tra 101 e 108 kWh.

Potrebbe condividere diverse caratteristiche con la prima muscle car elettrica di Dodge

Durante un evento tenutosi lo scorso anno, Stellantis ha presentato in anteprima due nuove berline elettriche dei due brand succitati, entrambe basate sulla piattaforma STLA Large. Molto probabilmente parliamo del successore della Chrysler 300 e della prima muscle car elettrica di Dodge.

Teoricamente, la futura Chrysler potrebbe utilizzare una configurazione dual motor da 897 CV, per un tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h di soli 2 secondi. Sappiamo, inoltre, che la STLA Large di Stellantis supporta veicoli con dimensioni superiori a 4725 mm di lunghezza e 1915 mm di larghezza. Ricordiamo che l’attuale berlina del marchio americano misura 5089 mm di lunghezza e 1902 mm di larghezza.

A livello estetico, Feuell ha riportato in precedenza ad Automotive News che la sostituta della 300 avrà un design completamente nuovo e diverso da ciò che propone il modello attuale. Le silhouette mostrate durante l’evento dello scorso anno hanno anticipato un design molto più arrotondato per la futura vettura rispetto all’auto di oggi.

Infine, il debutto ufficiale della berlina elettrica dovrebbe avvenire entro la fine del 2026 mentre il primo veicolo elettrico di Chrysler dovrebbe essere lanciato nel 2024 o nel 2025 e si tratterebbe della versione di produzione del concept Airflow.