in

Charles Leclerc: penalità di 10 secondi in Canada, ma si punta alla rimonta

La prima delle penalità stagionali incombe sul Gran Premio del Canada di Charles Leclerc: Carlos Sainz potrebbe dire la sua

Charles Leclerc

La prima delle penalità stagionali incombe sul Gran Premio del Canada di Charles Leclerc. Il monegasco della Ferrari dovrà scontare infatti ben 10 posizioni di retrocessione sulla griglia di partenza del Gran Premio del Canada, in virtù della sostituzione di una centralina della power unit che equipaggia la sua Ferrari F1-75 avvenuta prima dell’avvio della seconda sessione di Prove Libere sul tracciato dedicato a Gilles Villeneuve.

La sostituzione si è resa necessaria a seguito del ritiro patito da Charles Leclerc in occasione del precedente Gran Premio dell’Azerbaigian; d’altronde le conferme relative all’irreparabilità della power unit del Cavallino Rampante erano già state confermate qualche giorno fa dalla stessa Scuderia di Maranello. In questo modo la Ferrari ha infranto il limite imposto in merito a due sole sostituzioni nel corso di questa stagione, imponendo a Leclerc la penalità che lo posizionerà 10 posizioni alle spalle della piazzola che conquisterà stasera in griglia di partenza.

Charles Leclerc punta a mettere in pratica una vera e propria rimonta

In virtù di questa imposizione regolamentare, l’obiettivo di Charles Leclerc per Montreal è quello di formalizzare una valida rimonta. Il monegasco arriva infatti da due precedenti in termini di affidabilità, patiti proprio a Baku e a Barcellona prima. Da primissimo nel Mondiale Piloti, il monegasco si trova ora in terza piazza alle spalle di Max Verstappen e Sergio Perez, con le Red Bull, al centro quindi di un momento non semplice in termini di morale.

Charles Leclerc
Charles Leclerc

Bisognerà in ogni caso attendere anche le terze Prove Libere in programma oggi, attorno alle 18.00 ora italiana, perché la FIA potrebbe comunicare altri particolari montati sulla power unit appartenente alla F1-75 di Charles Leclerc che potrebbero stravolgere ulteriormente i piani del monegasco. In ogni caso rimane certo il fatto che Charles dovrà per forza di cose cominciare questo appuntamento canadese scattando molto indietro rispetto ai valori prestazionali fatti vedere fino a qui quest’anno.

Di certo le Qualifiche di oggi non rappresenteranno la priorità assoluta nei programmi previsti per questo weekend di gara dal Cavallino Rampante nei confronti del suo pilota di punta. Durante le prime due sessioni di Prove Libere, la F1-75 è apparsa comunque in grado di battagliare tranquillamente con la Red Bull del Campione del Mondo, Max Verstappen, che è apparso in grado di gestire il margine nei confronti della monoposto di Charles Leclerc sapendo anche di avere a disposizione un’ulteriore occasione per gestire il margine che lo separa dal monegasco della Ferrari.

L’apporto di Carlos Sainz

Con un Charles Leclerc relegato dieci posizioni più indietro dalla posizione che conquisterà oggi in Qualifica, la parte del leone potrebbe essere quella da mettere in pratica all’indirizzo di Carlos Sainz. Il madrileno è apparso a suo agio sulla F1-75 presso il particolare tracciato canadese.

Carlos Sainz
Carlos Sainz potrebbe dire la sua, trovandosi a rappresentare il pilota di punta per l’appuntamento odierno

Va detto che Carlos è stato in grado di approntare anche il long run più veloce fra quelli praticati dall’intero lotto dei partenti; un buon segnale in ottica gara, nella quale Sainz potrebbe fare la differenza. Si può tranquillamente ammettere che a giocarsi la Pole Position con Max Verstappen, oggi, sarà proprio Carlos Sainz. L’opportunità da mettere in pratica fra oggi e domani è proprio destinata a Carlos Sainz: il madrileno potrebbe guadagnare la sua prima Pole Position da quando milita in Formula 1, guardando dritto anche alla sua prima vittoria in carriera. Non ci rimane che l’attesa, al momento.