in

GP del Sudafrica: il ritorno potrebbe essere ancora più vicino

Bisogna tornare indietro fino al 1993 per ritrovare l’ultima volta del GP del Sudafrica svoltosi sullo storico tracciato di Kyalami

Formula 1 Sud Africa

Bisogna tornare indietro fino al 1993 per ritrovare l’ultima volta del GP del Sudafrica svoltosi sullo storico tracciato di Kyalami; in Sudafrica si era tornato a correre a partire dal 1992 al termine delle problematiche legata all’Apartheid, ma si era disputato un appuntamento iridato già dal 1967 al 1985.

Nella volontà di disputare almeno un Gran Premio presso ognuno dei Continenti, introducendo quindi una caratterizzazione da Campionato del Mondo ancora più completa, il Circus sembra sempre più vicino ad un ritorno in Sudafrica. Il CEO e Presidente della Formula 1, Stefano Domenicali, si è infatti recato di recente proprio in Sudafrica lì dove incontrerà i funzionari del tracciato di Kyalami per formalizzare un autentico rilancio del luogo dove per molti anni la Formula 1 è stata di casa.

Se in un primo momento il 2024 sembrava l’anno migliore per provare a pensare ad un nuovo GP del Sudafrica, pare ora maggiormente possibile che il ritorno possa concretizzarsi già il prossimo anno. Un’eventualità che permetterebbe peraltro di rimanere all’interno del limite di 24 appuntamenti imposti dal Patto della Concordia.

Il GP del Sudafrica andrebbe ad aggiungersi ad altre nuove conferme

Se il GP del Sudafrica venisse effettivamente confermato, questo si andrebbe ad aggiungere al ritorno del Gran Premio del Qatar in virtù di un accordo addirittura decennale formalizzato con l’evento realizzato per la prima volta lo scorso anno. Fra le altre novità in calendario ci sono anche il primo Gran Premio di Las Vegas previsto a novembre del prossimo anno.

Kyalami
La Formula 1 manca da Kyalami, in Sud Africa, dal 1993

Fra i rientri previsti bisogna anche citare l’appuntamento cinese che dovrebbe rientrare in calendario il prossimo anno, ma bisogna comunque ancora fare i conti con le incombenze derivanti dalla locale gestione della Pandemia. Oggi il calendario iridato, che potrebbe appunto fregiarsi dell’introduzione dovuta al GP del Sudafrica a partire dal prossimo anno, accoglie 22 appuntamenti col GP di Francia che potrebbe essere escluso nel 2023 e con i dubbi che circolano attorno al GP del Belgio in programma sempre sullo storico tracciato di Spa-Francorchamps.

Fra i piloti più influenti nel processo di approccio ad un nuovo GP del Sudafrica c’è stato da sempre il sette volte Campione del Mondo di Formula 1, Lewis Hamilton. Inoltre, la volontà di riportare la Formula 1 in Sudafrica non è nuova visto che discute di questa eventualità da diverso tempo. Un ritorno dopo 30 anni di assenza potrebbe rappresentare la soluzione più valida.