in

Fiat: inaugurato il museo della 500 con vista su La Pista

La Fiat ha inaugurato negli scorsi giorni il museo dedicato alla 500, icona per eccellenza della dolcevita, in una location suggestiva.

FIATCafè500

Presso Casa 500, il Lingotto ha tenuto a battesimo Fiat Cafè 500, il museo dedicato all’iconico esemplare, ubicato al piano n° 4 della Pinacoteca Agnelli. Il Costruttore torinese lo ha descritto come un nuovo spazio di incontro e convivialità. Qui è possibile vivere un’esperienza immersiva nella storia del modello e della transizione ecologica del brand italiano. Dalle vetrate, circondati dalle opere artistiche curate dalla Pinacoteca Agnelli, i visitatori hanno, inoltre, l’opportunità di ammirare La Pista 500. Si tratta del circuito più esclusivo al mondo, destinato ai test delle vetture green.

Fiat: omaggio alla insostituibile 500, icona della dolcevita italiana

FIATCafè500

Presente all’evento, il CEO di Fiat e CMO Global di Stellantis, Olivier Francois, ha definito la Fiat 500 emblema della dolcevita. Ma non può essere tale senza lo star bene insieme – ha proseguito -. Un quadretto idilliaco completato da location bellissime, uniche e straordinarie, che hanno determinato e determinano tuttora la storia.

Ecco perché il museo Casa 500, incentrato sulle prospettive future del brand, valorizzandone le radici, ha segnato un’evoluzione, dando vita al nuovo Fiat Cafè 500. Un luogo – ha sottolineato Francois – pensato per accogliere gli ospiti, alla scoperta della visione della Casa sulla mobilità sostenibile, responsabile ed elettrica. Dalle vetrate si scorge La Pista 500, dove il pubblico avrà occasione di passeggiare e godersi il paesaggio avvolto dall’arte e provare la Nuova 500. Un esemplare che si rivela quintessenza di gioia e spensieratezza, all’insegna del Made in Italy.

FIATCafè500

Il progetto, commissionato dalla Pinacoteca Agnelli allo Studio Iamatilde, riflette l’approccio industriale della Fiat. Alla base dei principi guida: natura, paesaggio, esperienza artistica, architettura e archeologia industriale. Ne deriva una scocca metallica che diviene “abitacolo” immersivo e accogliente. A caratterizzarlo immagini, materiali e cimeli che rievocano i luminosi fasti del passato.

Proiettando lo sguardo fuori, le vetrate aprono la vista alla suggestiva La Pista 500. Esso rappresenta un’ambientazione a 28 m di altezza con oltre 40 mila piante di oltre 300 specie autoctone diverse. Lo scenario dà modo di apprezzare un’esperienza coinvolgente sul tetto della città nel verde, coniugato con un percorso pensato ad hoc per il test drive della Nuova 500. Tra futuro e passato, il centro è il ponte di collegamento ideale, un mix di arte e motori.