in

Ferrari: nessuno ha voluto questa rara sportiva del Cavallino Rampante

Aspettarsi quanto è accaduto osservando le caratteristiche di questa Ferrari 340 MM Spider Vignale non rientrava nelle supposizioni

Ferrari 340 MM Spider Vignale

Aspettarsi qualche cosa di simile a quanto è accaduto osservando le caratteristiche, e la caratura, di questa Ferrari 340 MM Spider Vignale non rientrava nelle supposizioni di chiunque. Ne deriva che le aspettative sono apparse ben presto deluse, quelle che hanno caratterizzato la recente asta che ha avuto fra le protagoniste proprio la 340 MM Spider Vignale proposta da RM Sotheby’s e andata deserta.

Guardando infatti alla base di partenza proposta dalla nota casa d’aste, si faceva riferimento ad un range di prezzo compreso fra 6 e 8 milioni di euro visto che stiamo parlando di un esemplare facente parte di un complessivo di soli 4 veicoli oggi realmente esistenti. L’evento di Monte Carlo, messo in pratica lo scorso 14 maggio, che vedeva come protagonista proprio la Ferrari 340 MM Spider Vignale pare sia andato deserto come descritto da RM Sotheby’s stessa.

Ferrari 340 MM Spider Vignale

Un po’ di storia della interessante Ferrari 340 MM Spider Vignale

Ci troviamo nel 1953, anno nel quale Ferrari vinceva il Mondiale Vetture Sport con due modelli: la Ferrari 340 MM e la 375 MM. Dei tre successi collezionati all’epoca, su sette appuntamenti disputati, la Ferrari 340 MM vinse anche la nota Mille Miglia. Si trattava di una vettura del Cavallino Rampante decisamente interessante carrozzata dall’iconica Vignale; la vettura disponeva di poco meno di 300 cavalli di potenza erogabili.

L’ultimo degli esemplari prodotti fra il 1953 e il 1955 dopo l’importazione sulla costa ovest degli Stati Uniti curata dall’importatore locale, Luigi Chinetti, corse con successo risultando fra le vetture più apprezzate del costruttore di Maranello in America. Il telaio 0350AM oggetto dell’asta di RM Sotheby’s andata deserta è quindi uno dei soli quattro rimasti in essere fino ai giorni nostri e comunque dotato di un propulsore ancora perfettamente funzionante.

Ferrari 340 MM Spider Vignale

Il propulsore è un’unità a 12 cilindri disposti a V con bancate angolate di 60 gradi progettato da Aurelio Lampredi; si tratta di un motore di cilindrata pari a 4.101,66 litri e posizionamento anteriore e longitudinale. La vettura vinse negli Stati Uniti praticamente ovunque, a Palm Springs, a Pebble Beach, a Seattle e a Reno. Inoltre fino a quando venne sostituita da un nuovo modello, è riuscita sempre a piazzarsi a podio.

Successivamente la Ferrari 340 MM Spider Vignale venne acquistata da Sterling Edwards, un imprenditore locale ma anche aviatore e anche pilota. La vettura venne verniciata in blu e bianco e inseguito venne guidata da Sabu Dastagir, attore indiano di successo a metà del Novecento. La vettura negli anni ha cambiato più volte colore della sua carrozzeria; la Ferrari 340 MM Spider Vignale sebbene risultasse al centro delle mire dei collezionisti non è stata però voluta e cercata da nessuno. Chissà cosa accadrà la prossima volta.