in

Ferrari, Leclerc: “Non guardiamo alla concorrenza”

Charles Leclerc è totalmente proiettato al lavoro con la Ferrari, senza guardare ai risultati della concorrenza in vista del via stagionale.

Charles Leclerc

Vedono il bicchiere mezzo pieno gli alfieri Ferrari dopo le prime prove di Bahrain, avente luogo ieri, in una tre giorni anticamera del Gran Premio di debutto, previsto la prossima settimana sullo stesso circuito. Le monoposto della Casa del Cavallino Rampante hanno rispettivamente chiuso seconde e terze, dietro solo all’Alpha Tauri di Pierre Gasly. Intervenuto ai microfoni dei giornalisti, Charles Leclerc si è detto nel complesso appagato.

Ferrari: Leclerc non ammette distrazioni

Monoposto Ferrari F1

Hanno trovato condizioni in pista decisamente diverse da quelle di Barcellona, a Montmelò, specialmente dal punto di vista delle temperatura. In mattinata ogni cosa è filata liscia come l’olio: hanno completato i giri inizialmente previsti. La vettura ha dato buona stabilità, permettendo di portare a termine le prove pianificate e dunque Leclerc ha modo di sentirsi soddisfatto.

Si sono concentrati esclusivamente sulle loro prestazioni, senza guardare al rendimento delle scuderie concorrenti. I tempi sul giro non crede siano rappresentativi, ma la possibilità di testare la macchina consentirà di apportare i giusti correttivi. Quando manca sempre meno al via libera ufficiale del Campionato del Mondo 2022 di Formula 1, la mente è proiettata ai due giorni conclusivi di prove in Bahrain.

Leclerc e Sainz

È altrettanto soddisfatto pure il compagno di paddock, Carlos Sainz. Il pilota spagnolo, reduce da una stagione terminata davanti a Charles Leclerc, ha fatto il punto della situazione. Secondo quanto afferma il portacolori della Ferrari hanno ripreso il lavoro avviato a Barcellona con un programma simile, ma non identico. Difatti, hanno apportato differenti regolazioni di assetto. Il bilancio è positivo.

Forse non hanno sfruttato a pieno il tentativo conclusivo con la mescola C3; tuttavia, sono, in generale, riusciti a testare due o tre soluzioni e a maturare un buon numero di giri senza riscontrare particolari disagi. Infine, Sainz ha colto la palla al balzo per indirizzare ringraziamenti alla squadra di meccanici, i quali si stanno dando parecchio da fare con temperature alquanto elevate.