in ,

Maserati e Alfa Romeo: FCA scommetterà molto sull’elettrico con i due brand italiani

Fiat Chrysler Automobiles è pronta a scommettere sull’elettrico con i suoi più importanti brand automobilistici

Maserati e Alfa Romeo elettrico

Fiat Chrysler Automobiles, come tutte le case automobilistiche, effettuerà una serie di investimenti sull’elettrico. Ciò avverrà entro la fine del 2020. Naturalmente, l’elettrificazione della gamma includerà anche Maserati e Alfa Romeo. In particolare, i due storici brand italiani si concentreranno sulle prestazioni poiché vogliono dimostrare che anche le auto elettriche possono garantire delle ottime performance.

Ad esempio, il Biscione sta lavorando su una vettura ibrida plug-in da 700 CV che sicuramente sarà sulla bocca di tutti una volta annunciata ufficialmente. Tim Kuniskis, numero uno del Tridente, ha rivelato che l’intera gamma di Maserati verrà elettrificata, quindi possiamo chiaramente dire che FCA farà la sua scommessa più importante sull’elettrificazione con il brand modenese.

Maserati e Alfa Romeo elettrico

Maserati: assieme ad Alfa Romeo saranno i brand su cui FCA punterà molto riguardo l’elettrificazione

Nei prossimi anni, la gamma di Maserati verrà ampliata con 4 auto completamente elettriche che saranno immesse sul mercato sotto il nuovo marchio Maserati Blue. I nuovi veicoli elettrici, inoltre, includeranno le versioni della Quattroporte e del Maserati Levante, oltre all’Alfieri che giungerà sia in versione coupé che cabrio.

I modelli totalmente elettrici della casa automobilistica modenese saranno accompagnati da ibridi convenzionali e ibridi plug-in, come ha dichiarato Kuniskis in un’intervista esclusiva rilasciata alla stampa americana. Egli ha dichiarato anche che, quando annunceranno un ibrido plug-in, otterranno un vantaggio in termini di prestazioni.

Ciò avverrà attraverso una strategia che renderà i futuri modelli PHEV i nuovi top di gamma del marchio italiano. La stessa strategia verrà adottata anche per Alfa Romeo. A questo punto non vediamo l’ora di scoprire maggiori informazioni e soprattutto vedere quali saranno i primi veicoli del genere ad arrivare sul mercato.