in

Stellantis: la difficile situazione dei concessionari in Polonia

Stellantis: La rete di concessionarie in Polonia del gruppo automobilistico vive un momento difficile e molti stanno pensando di dire addio

La rete dei rivenditori del gruppo Stellantis non vive un momento eccezionale in Polonia. Infatti la modifica dei termini di collaborazione a svantaggio dei concessionari, il ritiro dall’offerta di auto popolari e apprezzate in versioni classiche, come Berlingo o Rifter, e problemi con la disponibilità di auto nuove, stanno mettendo in crisi la rete polacca di concessionari del gruppo automobilistico nato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e PSA.

Momento difficile per le concessionarie del gruppo Stellantis in Polonia

Secondo i concessionari di questo importante paese, le nuove condizioni imposte da Stellantis con il nuovo contratto di concessione rende molto difficile per loro poter fare utili.  Le novità introdotte di recente riducono i già bassi ricavi. I rivenditori criticano anche, a loro avviso, le insufficienti campagne promozionali e pubblicitarie per i marchi Stellantis nel loro Paese.

Essi sottolineano che, nonostante le difficoltà con la disponibilità delle auto e i tempi di consegna più lunghi, i singoli marchi hanno auto molto buone che si distinguono dalla concorrenza, ma senza pubblicità sono difficili da vendere in quantità maggiori. I concessionari riconoscono che auto quali le nuove Opel Astra, Peugeot 308 e Citroen C4 hanno enormi potenzialità ma senza una campagna di marketing idonea a supporto faranno fatica.

I concessionari polacchi di Stellantis si lamentano inoltre della mancanza di un flusso di informazioni bidirezionale dalla sede di Varsavia e della riluttanza al dialogo dei responsabili del gruppo nel paese.

Stellantis Loghi
Stellantis: La rete di concessionarie in Polonia del gruppo automobilistico vive un momento difficile e molti stanno pensando di dire addio

In questa situazione, alcuni concessionari polacchi di Citroën, Opel e Peugeot starebbero valutando la possibilità di interrompere la loro collaborazione con l’azienda. In Stellantis lo sanno e cercano anche nuovi concessionari, ma le condizioni attuali del mercato automobilistico non incoraggiano tali investimenti. Vedremo dunque come si evolverà la situazione e se il gruppo automobilistico guidato da Carlos Tavares riuscirà a far fronte al malcontento che in questo momento sta dilagando in Polonia tra i suoi rivenditori.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il gruppo automobilistico cerca di aumentare la cooperazione con le aziende coreane

Looks like you have blocked notifications!