in

Opel Grandland: la produzione è ricominciata a Eisenach

Opel Grandland: ieri a Eisenach in Germania è ripartita la produzione del SUV che era stata interrotta agli inizi dello scorso mese di ottobre

Ci sono buone notizie per Opel Grandland. Infatti la produzione del celebre modello della casa automobilistica tedesca di Stellantis è ripreso nelle scorse ore nello stabilimento Opel di Eisenach in Germania. In quella fabbrica ad inizio ottobre la produzione era stata fermata definitivamente per quanto riguarda il 2021. All’avvio della produzione in serie, nello stabilimento della Turingia è stata prodotta una Opel Grandland Hybrid4 in equipaggiamento Ultimate con trazione integrale elettrica e una potenza del sistema di 221 kW / 300 CV.

Ieri è ufficialmente ripartita la produzione di Opel Grandland nello stabilimento di Eisenach in Germania

La produzione del primo modello dopo tanti mesi è avvenuta alla presenza del numero uno di Opel, l’amministratore delegato Uwe Hochgeschurtz e del primo ministro della Turingia Bodo Ramelow. Xavier Chéreau, presidente del consiglio di sorveglianza di Opel e direttore del personale di Stellantis si è detto lieto che la produzione del famoso modello sia finalmente ripartita in Germania.

Ricordiamo infatti che nei mesi scorsi il lungo stop aveva fatto temere il peggio per questa fabbrica con i sindacati e il mondo politico che temevano fosse l’inizio della fine per questo sito produttivo. Per fortuna però il gruppo Stellantis ha smentito tutto e ha detto che punterà anche in futuro su questa fabbrica.

Opel Grandland Hybrid
Opel Grandland: ieri a Eisenach in Germania è ripartita la produzione del SUV che era stata interrotta agli inizi dello scorso mese di ottobre

“Con il nuovo Opel Grandland apriamo un altro capitolo nella storia di successo dello stabilimento. Siamo lieti di consegnare ora l’ammiraglia SUV di Opel nella consueta massima qualità Eisenach ” , ha dichiarato il direttore dello stabilimento Jörg Escher.

La nuova Opel Grandland promette diversi aggiornamenti ottici e tecnologici. La rinnovata ammiraglia Opel sarà disponibile per i concessionari a partire da febbraio. Il 2022 dunque si apre con una buona notizia per Opel e per la Germania in generale. La speranza ovviamente è che per questo stabilimento non vi siano altre lunghe interruzioni nel corso di questo anno che è appena iniziato e nel quale la casa tedesca di Stellantis intende togliersi un po’ di soddisfazioni.

Ti potrebbe interessare: Michael Lohscheller, ex CEO di Opel, lascia VinFast e il Vietnam dopo soli 6 mesi

Looks like you have blocked notifications!