in

Stellantis farà a meno di qualche brand in futuro?

Stellantis: il CEO Carlos Tavares non esclude che in futuro il suo gruppo possa decidere di fare a meno di qualcuno dei suoi brand

Carlos Tavares

Nel corso di un webcast che è stato realizzato in occasione del CES di Las Vegas che ha avuto inizio nella giornata di ieri, l’amministratore delegato del gruppo Stellantis, Carlos Tavares, ha rilasciato importanti dichiarazioni.

Oltre a confermare la partnership con Amazon di cui vi abbiamo scritto ieri e ribadendo che il gruppo punterà forte sulle alleanze per essere leader di mercato in futuro, ha anche confermato che la sua azienda si trasformerà in una società tecnologica, puntando su software, guida autonoma, connettività, e mobilità elettrica.

Non è detto che dopo il 2030 tutti e 14 i marchi di Stellantis saranno confermati

La cosa che però ha colpito maggiormente appassionati e addetti ai lavorei è la risposta ad una domanda che alcuni giornalisti hanno fatto a Carlos Tavares.

Il CEO di Stellantis, pur confermando che tutti e 14 i suoi brand sono considerati importanti alla stessa maniera e che nei prossimi 10 anni si punterà sulla crescita di tutti i marchi per far sviluppare ulteriormente il gruppo automobilistico, non ha escluso che in futuro la sue azienda possa decidere di fare a meno di qualcuno di questi brand.

Molto dipenderà da come andranno le cose nei prossimi anni e quali saranno i risultati raggiunti. Tavares ha confermato che i piani strategici di Stellantis saranno svelati il prossimo 1 marzo e arriveranno fino al 2030. Fino a quella data tutti e 14 i marchi del gruppo riceveranno importanti novità. Questo in quanto al momento per questioni legate alle economie di scala fa comodo avere tutti questi marchi in gamma.

Stellantis
Stellantis: il CEO Carlos Tavares non esclude che in futuro il suo gruppo possa decidere di fare a meno di qualcuno dei suoi brand

Insomma il futuro non è certo per i brand di Stellantis. Molto dipenderà da come andranno le cose nei prossimi anni. A questo punto per brand quali Lancia, Chrysler, DS o Dodge che probabilmente sono i più a rischio di tutti i prossimi lanci saranno fondamentali per la loro sopravvivenza.

Quanto ad Alfa Romeo sembra difficile che Carlos Tavares possa farne a meno. Ma ovviamente anche la casa automobilistica del Biscione nei prossimi anni si dovrà dare una mossa se vuole migliorare la sua situazione in maniera convincente. Per il resto ieri Tavares ha pure confermato che presto anche il brand Chrysler avrà un nuovo piano di rilancio al pari di tutti gli altri marchi.

Ti potrebbe interessare: Stellantis: il gruppo automobilistico di Carlos Tavares ha venduto oltre 1,7 milioni di veicoli negli Stati Uniti nel 2021 

Looks like you have blocked notifications!