in

Alfa Romeo Giulia: il problema è stato la mancanza di una Sport Wagon?

Alfa Romeo Giulia Sportwagon: la sua assenza dalla gamma della vettura del Biscione ha probabilmente influito sullo scarso successo commerciale dell’auto

La prima generazione di Alfa Romeo Giulia, lanciata sul mercato nel 2015, non ha ottenuto le vendite sperate. Questo almeno secondo quelle che erano state le previsioni di Sergio Marchionne. Molto probabilmente la berlina di segmento D della casa automobilistica del Biscione è arrivata sul mercato nel momento sbagliato. Infatti proprio quando ha fatto il suo esordio, le berline hanno iniziato a perdere di popolarità in favore dei SUV. Questo è un problema che si è registrato un po’ per tutte le case automobilistiche.

Alfa Romeo Giulia: senza Sport Wagon lotta impari con Audi, Mercedes e BMW

Anche marchi blasonati come Audi, Bmw e Mercedes hanno dovuto fare i conti con questo trend e infatti sono corse ai ripari lanciando nel corso degli anni numerosi nuovi SUV. Tuttavia secondo alcuni la mancanza di una Sport Wagon nella gamma di Alfa Romeo Giulia ha sicuramente influito sui risultati di vendita non eccezionali di questo modello.

Infatti se si vanno ad analizzare le vendite delle sole berline sedan dei vari marchi presenti sul mercato, è possibile accorgersi che i numeri garantiti da Giulia non sono poi così diversi da quelli dei diretti concorrenti.

Questi però surclassano Alfa Romeo Giulia nei dati complessivi in quanto possono  vantare in gamma la presenza di altre varianti come appunto la Sport Wagon. Quindi per Giulia in questi anni è stata davvero una lotta impari.

Alfa Romeo Giulia Sportwagon
Alfa Romeo Giulia Sportwagon: la sua assenza dalla gamma della vettura del Biscione ha probabilmente influito sullo scarso successo commerciale dell’auto

Per questo in molti chiedono al nuovo amministratore delegato di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato di riconsiderare la possibilità che un simile modello possa fare parte della gamma di Alfa Romeo Giulia quando la vettura nei prossimi anni riceverà una nuova generazione.

Ricordiamo infatti che di recente il nuovo numero uno della casa automobilistica del Biscione ha confermato che una seconda generazione di Giulia si farà nei prossimi anni anche se l’auto tornerà sul mercato solo ed esclusivamente nelle vesti di una vettura completamente elettrica.

Vedremo dunque se questo appello sarà ascoltato e se una simile variante potrà diventare realtà Del resto già altri marchi del gruppo Stellantis presentano nelle loro gamme auto di questo tipo. Dunque non vediamo il perchè il Biscione non possa fare lo stesso. A quel punto sarebbe finalmente possibile fare un confronto con le rivali dirette che hanno tutte o quasi questa versione nella propria gamma.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo Giulia GTAm vs BMW M3 Competition: qual è la migliore? [Video]

Looks like you have blocked notifications!