in

Tutor sulle autostrade: ora sono 150

Il 21 dicembre 2021, sono saliti a 150 i Tutor sulle autostrade: sorta di autovelox ultramoderni che rilevano la velocità media

Non si ferma più l’avanzata dei Tutor sulle autostrade: ora sono 150. Parliamo di autovelox ultramoderni che rilevano la velocità media. Sono implacabili. Perché chi vuole far il furbo con un normale autovelox rallenta prima della postazione, salvo premere di nuovo sull’acceleratore dopo il controllo. Invece, il Tutor monitora la velocità media beccando l’orario del passaggio dell’auto sono un primo portale e poi sotto un secondo portale. Il tutto corredato da spire con sensori annegate nell’asfalto e telecamere.

Ecco perché, per garantire alla Polizia Stradale una maggiore efficienza dei controlli della velocità media su molte tratte autostradali, le società concessionarie hanno provveduto ad attivare e cedere in uso sistemi di rilevazione della velocità denominati SICVe e SICVe-PM (più noti agli utenti come sistema Tutor).

Lo prevede il decreto ministeriale numero 282 del 13 giugno 2017 del ministero delle Infrastrutture: la Polstrada provvede a effettuare la verifica iniziale del sistema, nonché le verifiche periodiche a cadenza annuale. Così come impone la Corte Costituzionale: in modo che i controlli siano precisi.

Con l’entrata in funzione di nuovi sistemi, salgono a 150 le tratte controllate, per una lunghezza pari a circa 1442 km di carreggiate autostradali, vigilate con questi sistemi.

tutor autostrada

Tutor: quanti incidenti in meno?

Sviluppato da Autostrade per l’Italia, il Tutor ha contribuito ad aumentare la sicurezza per chi viaggia. Dopo il primo anno dall’installazione, sulle tratte coperte, il tasso di mortalità si è ridotto del 51%.

l Tutor è interamente gestito dalla Polizia Stradale. Per legge, rilevazione e sanzione delle infrazioni accertate possono essere effettuate solo da soggetti (articolo 12 del Codice della Strada) che svolgono servizi di Polizia Stradale. Questa ne programma l’attività definendone le ore di accensione. E accerta le infrazioni e ne emette i verbali con le relative sanzioni. Incassate direttamente dallo Stato: non vanno quindi in nessuna misura a beneficio di Autostrade per l’Italia.

Tutor funziona anche di notte, in caso di pioggia e in presenza di nebbia con visibilità̀ ridotta. Quando in caso di pioggia il limite diminuisce a 110 km/h anche il limite del Tutor viene abbassato su decisione e a opera della Polizia Stradale.

Ma dove sono i Tutor? L’elenco è qui.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento