in

Marelli: la nuova joint venture ottiene importante ordine

Marelli e Punch annunciano il primo ordine importante di Assali

Marelli

Importante ordine per la nuova joint venture realizzata da Marelli e il noto produttore di trasmissioni, Punch. Una casa automobilistica, di cui per il momento non si conosce ancora il nome, avrebbe effettuato il primo ordine in serie di nuovi assali dell’azienda. Il sistema di azionamento ordinato sarà sviluppato, testato e prodotto dalla joint venture a Strasburgo in Francia. La produzione, secondo quanto trapelato fino ad ora, dovrebbe iniziare nel corso del 2024.

Primo ordine importante per la società nata dalla partnership tra Marelli e Punch

Marelli non ha rivelato ulteriori dettagli sul cliente. Inoltre al momento non sono emersi nemmeno i dati relativi alle prestazioni dell’asse elettrico ordinato. Nulla si sa sull’abito in cui questo ordine è stato effettuato. L’unica cosa che è emersa fino a questo momento è che il sistema è “una delle soluzioni più compatte, efficienti e potenti presenti sul mercato”. Si dice, tra le altre cose, che questo sistema abbia anche l’opzione di Active Torque Vectoring.

Ricordiamo che questa importante joint venture è stata costituita da Marelli e Punch nello scorso mese di maggio. Marelli Electric Powertrain Strasbourg si occupa di sistemi gestionali e software a Torino, mentre Strasburgo ospita il centro di eccellenza di ingegneria e produzione delle trasmissioni.

Marelli logo
Primo ordine importante da parte di una casa automobilistica anonima per la società nata dalla partnership tra Marelli e Punch che produce assali elettrici

Quando la joint venture fu annunciata, Hannes Prenn, presidente della divisione Vehicle Electrification di Marelli aveva dichiarato che ciò era stato fatto per colmare una lacuna nella gamma del produttore. Inoltre il dirigente ha anche aggiunto che ottenere un ordine così importante è la dimostrazione della bontà di una simile operazione. Si spera naturalmente che questo sia solo l’inizio per l’azienda nata dalla fusione di Magneti Marelli e i giapponesi di Calsonic Kansei.

Ti potrebbe interessare: Modulo di elettronica di potenza in carburo di silicio: da Marelli

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento