in

Fiat Argo e Cronos: zero stelle nei crash test di Latin NCAP

Sottoposte a nuovo crash test da parte di Latin NCAP Fiat Argo e Cronos hanno ricevuto zero stelle

Arrivano brutte notizie dall’America Latina per Stellantis ed in particolare per Fiat. Latin Ncap ha rilasciato questo venerdì un nuovo ciclo di risultati relativi ai test di sicurezza a cui sono stati sottoposti alcuni modelli venduti in quel continente.

L’organizzazione indipendente ha sottoposto ad un nuovo test Fiat Argo e Cronos. Le due auto della principale casa automobilistica italiana in base al nuovo protocollo utilizzato, hanno preso zero stelle sulle 5 disponibili. Nello stesso ciclo di test invece Volkswagen Taos ha superato la prova con il massimo dei voti.

Zero stelle per Fiat Argo e Cronos negli ultimi crash test di Latin NCAP

Fiat Argo e Cronos hanno ottenuto il 24 per cento nella protezione per gli adulti, il 10 per cento per i bambini, il 37 per cento per i pedoni e solo il 3 per cento per i sistemi di assistenza alla sicurezza. Sono stati sottoposti a test di impatto frontale, impatto laterale, colpo di frusta e protezione dei pedoni.

Nel test di collisione frontale con il veicolo a 64 km/h, Latin NCAP afferma che i veicoli di Fiat presentavano una protezione medio/bassa, soprattutto nella zona delle ginocchia, del torace e della testa. In sintesi, la struttura della cabina è risultata instabile e non in grado di sostenere carichi maggiori.

Secondo Latin NCAP, la mancanza di airbag per la protezione laterale e della testa come articoli standard, nonché il punteggio basso nel test relativi al colpo di frusta, hanno limitato il risultato nella protezione degli adulti. Nella precedente valutazione, effettuata a luglio 2019, Fiat Argo e Cronos avevano ricevuto tre stelle per la protezione degli adulti e quattro stelle per i bambini. Entrambi hanno di serie due airbag, ancoraggio per ISOFIX e non sono dotati di controllo elettronico della stabilità.

Discorso completamente diverso per il SUv Volkswagen Taos. La vettura prodotta in Argentina e Messico, è stato il primo veicolo a guadagnare cinque stelle dopo la modifica del protocollo di valutazione dell’entità. Offrendo più funzionalità rispetto a Fiat Argo e Cronos, il SUV è stato sottoposto a test aggiuntivi come il Post Side Impact, il Moose Test e l’Autonomous Emergency Braking (AEB).

Secondo Stellantis, la casa madre di Fiat, “tutti i suoi veicoli sono conformi alle attuali raccomandazioni e standard di omologazione relativi alla sicurezza”. In ogni caso non è buona pubblicità ne una buona notizia per l’immagine della casa automobilistica italiana che in questo momento domina le vendite di auto in Brasile e anche in America Latina e avrebbe bisogno di tutto tranne che di queste notizie.

Ti potrebbe interessare: Fiat Cronos: importante aggiustamento alla sua gamma in Argentina

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento