in

Fiat elimina il motore 1.8 in Brasile

Fiat dice addio al motore 1.8 aspirato in Brasile dal 1 gennaio del 2022 a causa delle nuove leggi sulle emissioni

Nuovo logo Fiat Brasile

Fiat ha annunciato una novità importante in Brasile. La principale casa automobilistica italiana ha detto che non produrrà più auto nuove con motore 1.8 in Brasile. La decisione è già stata presa e sarà eseguita molto presto. Più precisamente, dal 1° gennaio, quando entra in vigore la fase L7 del Programma di controllo dell’inquinamento atmosferico degli autoveicoli: il Proconve.

Fiat dice addio al motore 1.8 in Brasile

Con la nuova normativa, più restrittiva in termini di rumore ed emissioni inquinanti, le vetture del gruppo Stellantis non potranno più essere prodotte con il motore 1.8 aspirato come invece avviene fino ad oggi in Brasile. Ovviamente la rinuncia a questo motore per quanto possa essere dolorosa non rappresenta comunque un grosso problema per la casa automobilistica di Stellantis.

Questo in quanto Fiat dispone di motori più moderni ed efficienti, come il 1.0 tre cilindri turbo lanciato di recente. Sebbene più piccolo, i suoi numeri di potenza e coppia si avvicinano a quelli del motore 1.8 aspirato.

Si tratta di 130 CV, contro i 139 CV dell’1.8 di Toro, Argo e Cronos e i 132 CV di Doblò. In termini di coppia fa meglio il turbo, con 20,4 kgfm erogati a 1.700 giri/min, contro i 18,9 kgfm a 3.750 giri/min del vecchio propulsore.

Fiat Logo
Fiat dice addio al motore 1.8 aspirato in Brasile dal 1 gennaio del 2022 a causa delle nuove leggi sulle emissioni

Ricordiamo che il motore 1.8 è apparso nella gamma di propulsori di Fiat in Brasile nel 2010. In realtà però la storia di questo motore è molto più antica, essendo nato negli anni 90 da una partnership tra il gruppo BMW e Chrysler. Il motore è stato prodotto dalla casa italiana a Campo Largo in Brasile a partire dal 2010.

Nel corso degli anni, il motore in questione ha subito diversi aggiornamenti è stato reso più potente ma anche più economico. Segnaliamo inoltre che negli ultimi anni questo propulsore di Fiat ha equipaggiato anche modelli Jeep, come la Renegade che in Brasile ha molto successo. Le nuove regole però hanno costretto la casa italiana a dire stop a questo propulsore e stavolta in maniera definitiva.

Ti potrebbe interessare: Fiat Pulse Drive MT: ecco la versione più economica del SUV

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento