in

Fiat 600: all’asta un particolare esemplare con motore Wankel da 223 CV

Un appassionato statunitense progetta un esemplare molto particolare della storica utilitaria di Fiat

Fiat 600 Angry Mosquito

Un po’ di giorni fa vi abbiamo parlato della particolare Panda Top Less messa a punto da Giorgietto e Fabrizio Giugiaro della GFG Style, esposta a Parco Valentino, che riesce a coniugare perfettamente passato e presente. Un appassionato dell’Arizona, negli Stati Uniti, ha effettuato un lavoro simile a quello fatto dai due designer ma questa volta prendendo come base una Fiat 600 del 1959.

Si tratta dell’utilitaria venduta fra il 1955 e 1969 che, visto il design e la meccanica, non aveva nulla a che fare col mondo dello sport. L’appassionato ha deciso, però, di progettare una particolare versione che ha chiamato Angry Mosquito, ossia zanzara arrabbiata. Fra le principali modifiche apportate sulla Fiat 600 spicca l’adozione di un motore Wankel di origine Mazda potenziato fino a 223 CV che prende il posto del piccolo propulsore a 4 cilindri da 0.6 litri capace di offrire appena 22 CV.

Fiat 600: una versione con motore Wankel da 223 CV progettata da un appassionato

Il motore Wankel ha permesso alla Fiat 600 Angry Mosquito di avere un peso inferiore a 600 kg. Il propulsore è stato disposto in posizione centrale nel telaio (sull’originale vettura del brand torinese si trovava posteriormente) e inoltre è rotativo, dunque il pistone non si muove in modo rettilineo ma lungo un asse.

Esternamente, l’auto dell’appassionato dell’Arizona è una vera e propria Fiat 600. Ad esempio, troviamo le portiere apribili controvento. Tuttavia, internamente sono presenti vari accorgimenti sulla sicurezza che impediscono al telaio di flettersi vista la potenza elevata proposta dal propulsore di origine Mazda.

L’ultima informazione data è che questo particolare esemplare della Fiat 600, definita Angry Mosquito, sarà messa all’asta nel corso di un evento che si terrà dal 20 al 23 giugno.