in

FCA: almeno un anno di stop per la linea di produzione della Punto

fca melfi

Come anticipato nelle scorse settimane, la fine della produzione della Fiat Punto dovrebbe essere programmata per il prossimo mese di agosto, in occasione della pausa estiva nello stabilimento di Melfi dove la vettura viene prodotta da diversi anni. La Punto non avrà un’erede diretta, come noto, e FCA ha in programma di occupare la linea di produzione della segmento B di casa Fiat con un modello inedito di cui, al momento, non si conoscono i dettagli.

Stando ad alcune voci raccolte da fonti sindacali e riportate da La Gazzetta del Mezzogiorno nella giornata di oggi, le linee di produzione della Punto potrebbero restare ferme per almeno un anno dopo l’uscita di scena della Fiat Punto in programma ad agosto con tutte le conseguenze negative per i livelli occupazioni dello stabilimento dove, ricordiamo, vengono realizzate anche la 500X e la Renegade, i due crossover compatti che, fortunatamente, hanno un futuro solido, grazie ai buoni dati di vendita, ed un restyling di metà carriera in arrivo.

Se i rumors in questione dovessero essere confermati, le linee di produzione della Fiat Punto resterebbero ferme per molto tempo e senza alcuna certezza di una ripresa delle attività nel breve periodo. Il modello che entrerà in produzione a Melfi potrebbe arrivare soltanto sul finire del 2019 o, addirittura, nel corso del 2020. In sostanza, FCA non avrebbe intenzione di forzare i tempi in quanto, probabilmente, i tempi di sviluppo di questo nuovo modello non sono ancora maturi.

Non è chiaro in che modo FCA sceglierà di gestire la situazione ma, di certo, a farne le spese saranno i lavoratori dello stabilimento lucano. Al momento, sono circa 1.000 i dipendenti di FCA che non conoscono il loro futuro per i prossimi mesi.

Ancora incerto il modello che entrerà in produzione a Melfi

Con l’annuncio del nuovo piano industriale, FCA ha confermato l’avvio della produzione di diversi progetti inediti senza però entrare nei dettagli. Le tempistiche di arrivo sul mercato dei nuovi modelli e le relative sedi di produzione non sono state chiarite lasciando nell’incertezza i sindacati e, soprattutto, i lavoratori degli stabilimenti italiani del gruppo.

Secondo le indiscrezioni riportate da La Gazzetta del Mezzogiorno, a Melfi potrebbe essere avviata la produzione di una versione restyling della Compass, destinata esclusivamente all’area EMEA ipotizziamo. Oggi la Compass venduta in Europa viene realizzata in Nord America su di una versione allungata della piattaforma utilizzata dalla Jeep Renegade, prodotta proprio a Melfi.

In passato si era parlato anche del possibile debutto di un crossover di segmento C di Alfa Romeo, previsto dal piano industriale. Questo modello potrebbe però essere realizzato sulla base dell’attuale Giulietta e, quindi, essere realizzato a Cassino. Sul tavolo, in ogni caso, ci sono tante ipotesi ma pochissime certezze.

L’unico punto fermo di tutta la situazione che ruota intorno allo stabilimento di Melfi è rappresentato dalla fine della produzione della Fiat Punto, in programma, come detto, nel corso del prossimo mese di agosto. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti legati al futuro del sito di produzione lucano.

Fonte

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.