in

Opel: scongiurato lo scippo degli stabilimenti

Opel: dal sindacato tedesco arrivano notizie rassicuranti a proposito del futuro della casa tedesca e dei suoi stabilimenti

Opel Russelsheim

Nelle scorse settimane aveva destato molta preoccupazione in Germania la voce secondo cui Opel stava smobilitando in quel paese con Stellantis che aveva deciso di scorporare gli stabilimenti di Russelsheim ed Eisenach dal marchio tedesco. Da tali voci che trovavano fondamento anche tra i politici e i sindacalisti è nata un’accesa discussione tra i rappresentanti del gruppo automobilistico in Germania e i massimi esponenti politici e sindacali delle regioni tedesche interessati dalla questione.

Scongiurato lo scippo per gli stabilimenti Opel in Germania

Si era addirittura parlato della possibilità delocalizzazione in Marocco della produzione di Opel che attualmente avviene in Germania. Nelle scorse ore però una buona notizia arriva dai sindacati tedeschi a proposito della situazione della casa del fulmine in Germania.

Infatti questa mattina il sindacato tedesco IG Metall ha dichiarato che il più grande stabilimento Opel di Stellantis a Russelsheim e un secondo stabilimento a Eisenach, in Germania, rimarranno parte del marchio automobilistico Opel mettendo probabilmente la parola fine alla questione che ormai da tempo dominava le cronache industriali del paese teutonico.

l sito Opel di Eisenach rimarrà come parte indipendente dell’azienda sotto l’egida di Opel. In questo stabilimento in particolare c’erano state molte preoccupazioni. Questo anche perchè poco prima che trapelasse la voce del possibile scorporo era stato annunciato lo stop alla produzione fino agli inizi del 2022.

Opel
Opel: dal sindacato tedesco arrivano notizie rassicuranti a proposito del futuro della casa tedesca e dei suoi stabilimenti

Le due cose messe assieme avevano ovviamente allarmato non solo i lavoratori e rappresentanti sindacali ma anche la politica. Si temeva che lo stop momentaneo potesse essere solo l’avvio di una vera e propria smobilitazione decisa dal gruppo Stellantis per tagliare i costi in Germania. Ma a quanto pare le cose non stanno così secondo quanto dichiarato questa mattina da IG Metall.

Lo scorporo e lo scioglimento di Opel sono stati prevenuti e l’occupazione potrebbe essere assicurata, ha affermato nelle scorse ore il capo del distretto di IG Metall Jörg Köhlinger a proposito del nuovo accordo. Insomma buone notizie per la casa tedesca e i suoi numerosi dipendenti in Germania. Vedremo nei prossimi mesi cos’altro escogiterà Stellantis a proposito della sua divisione tedesca per ridurre i costi.

Ti potrebbe interessare: Nuova Opel Manta sarà protagonista della rivoluzione in Stellantis

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento