in

Ferrari 250 GTO: un rarissimo esemplare venduto a 70 milioni di dollari

Il collezionista David McLean acquista un esemplare rarissimo di una Ferrari 250 GTO a un prezzo record

Ferrari 250 GTO vendita esemplare

Una Ferrari 250 GTO del 1963 è stata venduta a David McLean, collezionista Ferrari e CEO di Weather Tech, per un valore di 70 milioni di dollari, stabilendo un nuovo record mondiale per una vettura d’epoca. L’auto di Maranello in questione, con numero di serie 4153 GT, è una delle più apprezzate fra i soli 39 esemplari prodotti per via della sua storia nelle competizioni e per la sua originalità.

La Ferrari 250 GTO di McLean si distingue dalle solite vetture di Maranello per la sua livrea argento e gialla piuttosto che rossa. Nei suoi primi 2 anni di esistenza, il veicolo ha disputato varie corse con i team belgi Ecurie Francorchamps ed Equipe National Belge (da qui derivano le strisce gialle applicate sulla carrozzeria in argento).

Ferrari 250 GTO vendita esemplare

Ferrari 250 GTO: nuovo record stabilito da un rarissimo esemplare della storica vettura di Maranello

Sempre la stessa 250 GTO è arrivata quarta nelle 24 ore di Le Mans nel 1963 guidata da Pierre Dumay e Léon Dernier e vinto la prestigiosa gara 10 giorni del Tour de France nel 1964 grazie ai piloti Lucien Bianchi e Georges Berger. Non è finita qui poiché l’auto da collezione ha gareggiato in 14 eventi fra il 1964 e 1965, fra cui il Gran Premio dell’Angola, in Africa.

Dal 1966 al 1969, la Ferrari 250 GTO ha continuato a correre in Spagna con il suo proprietario e pilota Eugenio Baturone. Verso la fine degli anni ’80, la vettura venne acquistata dal francese Henri Chambon che la guidò in una serie di competizioni storiche e rally prima di venderla allo svizzero Nicolaus Springer nel 1997. Anche quest’ultimo ha gareggiato con il veicolo, fra cui 2 gare al Goodwood Revival.

Lo svizzero ha venduto sempre lo stesso esemplare nel 2000 al tedesco Herr Grohe per circa 6,5 miliardi di dollari. La Ferrari 250 GTO venne, poi, venduta 3 anni dopo al tedesco Christian Glaesel, un altro appassionato pilota. L’esemplare del cavallino rampante è stato restaurato negli anni ’90 da James Cottingham di Ferrari DK Engineering ottenendo l’importantissima certificazione Ferrari Classiche nel 2012/13.

Ferrari 250 GTO vendita esemplare

L’esemplare in questione ha ottenuto l’importante certificazione Ferrari Classiche

Lo specialista britannico ha dichiarato che l’esemplare in questione è senza dubbio una delle migliori 250 GTO esistenti in termini di storia e originalità. Tale vettura è considerata da molti ancora la più grande Ferrari di sempre. Ciò è dovuto in parte alla sua rarità poiché soltanto 33 esemplari sono stati costruiti con carrozzeria Serie I 1962/63 come l’esemplare venduto.

3 unità sono state costruite con carrozzeria Serie II del 1964 nello stile della Ferrari 250 LM con un motore più potente e il nome di 330 GTO Special. Il “250” nella denominazione si riferisce alle dimensioni del motore: 250 c.c. per cilindro. Sotto il cofano, è presente un propulsore V12 da 3 litri capace di erogare una potenza di circa 305 CV.

Quando fu lanciata negli Stati Uniti, la Ferrari 250 GTO costava 18.000 dollari. Si dice che l’auto sia stata venduta da Christian Glaesel al collezionista americano David MacNeil a un prezzo record. Il CEO di Weather Tech guida regolarmente tutte le sue Ferrari, dunque la 250 GTO in questione dovrebbe continuare ad essere apprezzata dal pubblico.