in

Alfa Romeo 33 Stradale conquista la Coppa d’Oro al Concorso di Eleganza

Al Concorso di Eleganza di Villa d’Este, l’Alfa Romeo 33 Stradale conquista la Coppa d’Oro

Alfa Romeo 33 Stradale Coppa d'Oro

L’edizione 2018 del Concorso di Eleganza di Villa d’Este si è chiuso con l’attribuzione della Coppa d’Oro all’Alfa Romeo 33 Stradale. Parliamo della fuoriserie prodotta dal Biscione a fine anni ’70 in appena 18 esemplari e annunciata in anteprima sul Circuito di Monza in occasione del Gran Premio d’Italia.

L’Alfa Romeo 33 Stradale fu disegnata nel 1966 da Franco Scaglione e prodotta come versione omologata per la normale circolazione in strada su base Tipo 33 da competizione. Basti pensare che la storica vettura, venduta nel 1967 al prezzo di 9.75 milioni di lire, ha un valore da collezione che tocca i 10 milioni di euro. Dunque, la Coppa d’Oro di Villa d’Este è stata assegnata a una delle più belle auto storiche del Biscione, che tra l’altro è riuscita ad avere il doppio dei voti rispetto alla seconda classificata.

Alfa Romeo 33 Stradale Coppa d'Oro

Alfa Romeo 33 Stradale: la mitica auto da collezione conquista la Coppa d’Oro a Villa d’Este

L’Alfa Romeo 33 Stradale è stata la prima vettura ad essere progettata e prodotta con portiere ad apertura verticale, costruita dalla Carrozzeria Marazzi. Sotto il cofano, il veicolo da collezione nasconde un motore V8 da 2 litri disposto in posizione centrale e prodotto da Autodelta sul progetto di Giuseppe Busso.

Il propulsore è capace di erogare una potenza complessiva di 230 CV, ossia 40 CV in meno della versione da corsa. Il telaio, costruito in alluminio e magnesio, fu realizzato grazie all’impiego di tecnologie aeronautiche e allungato di 10 cm rispetto a quello della 33 da competizione. Ciò ha permesso all’Alfa Romeo 33 Stradale di raggiungere una velocità massima di 260 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi.