in

Ferrari conquista quattro titoli al Mugello

Il famoso circuito toscano ha portato parecchia fortuna al brand di Maranello

Cala il sipario sul Campionato Italiano Gran Turismo, con il quarto e ultimo atto della serie sprint svoltosi lo scorso fine settimana sul circuito del Mugello. Questo appuntamento ha regalato a Ferrari quattro titoli al termine di due gare avvincenti e combattute.

La gara di sabato è stata ostacolata da un incidente al primo giro, senza gravi conseguenze, che ha determinato una sosta di 30 minuti, oltre che un intervento della safety car che ha neutralizzato la gara nelle fasi finali.

Ferrari: il cavallino rampante si porta a casa quattro titoli dopo il weekend al Mugello

La casa automobilistica di Maranello ha portato a casa il titolo costruttori dalla pista toscana grazie i 121 punti contro i 102 dell’Audi. Matteo Greco sulla Ferrari 488 GT3 Evo 2020 – che in quest’occasione ha corso con Karol Basz, non è riuscito a rimontare e si è dovuto accontentare del terzo posto assoluto, a soli 10 punti dalla vetta.

L’equipaggio di Easy Race si è classificato quinto in Gara 1, quarto nella classe GT3 Pro e sesto in Gara 2, secondo di classe. Simon Mann, che ha corso al Mugello al fianco di Matteo Cressoni sulla Ferrari di AF Corse, è stato incoronato campione italiano GT3 Pro-Am.

Il pilota americano ha trionfato grazie a una vittoria e un terzo posto, chiudendo a pari punti con Perolini-Cecotto, ma si è aggiudicato il premio grazie a tre vittorie in questa stagione nella classifica separata rispetto a una sola vittoria degli avversari.

Titolo assegnato anche a Murat Cuhadaroglu che, a bordo della Ferrari 488 GT3 Evo 2020 di Kessel Racing, è stato coronato campione GT3 Am con 107 punti, in vantaggio sul compagno di squadra Niccolò Schirò che ne ha 97.

In Gara 1, il pilota turco – in coppia con David Fumanelli – è stato costretto al ritiro dopo essere stato coinvolto in un incidente ad inizio gara, lasciando spazio alla coppia Schirò-Earle di Kessel Racing per la vittoria. In Gara 2, Cuhadaroglu-Fumanelli si è rifatta tagliando per prima il traguardo davanti ai compagni di Schirò-Earle. Il pilota turco festeggia così il titolo con una vittoria.

Nella GT Cup, la classe dedicata alle monomarca, Linossi-Vebster, a bordo della Ferrari 488 Challenge Evo di Easy Race, hanno vinto il campionato italiano grazie alla vittoria in Gara 1 davanti all’esordiente Christian Brunsborg di AF Corse e al secondo posto in Gara 2 davanti a De Marchi-Risitano di SR&R che hanno concluso al sesto posto assoluto.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento