in

Imparato: Alfa Romeo Tonale non sarà svelato a Ginevra

Jean-Philippe Imparato ha confermato ufficialmente che Alfa Romeo Tonale non sarà svelato al Salone di Ginevra

Alfa Romeo Tonale

Importanti dichiarazioni del numero uno di Alfa Romeo, l’amministratore delegato Jean-Philippe Imparato. Il CEO della casa automobilistica del Biscione ha confermato ufficialmente quello che vi avevamo anticipato nei giorni scorsi e cioè che Alfa Romeo Tonale non sarà presentato al Salone dell’auto di Ginevra, così come si vociferava con insistenza nel corso degli scorsi mesi. Questo avverrà per un motivo piuttosto semplice e cioè che il gruppo Stellantis ha deciso di non prendere parte alla manifestazione per risparmiare sul budget. Vi avevamo infatti detto che la società di Carlos Tavares ha deciso di risparmiare suoi saloni dell’auto riducendo di molto la propria presenza.

Questo in quanto il gruppo ogni anno spendeva decine di milioni di euro per partecipare ai vari saloni dell’auto sparsi per il mondo. Dunque Alfa Romeo Tonale sarà presentato in un’altra sede e in un altro momento. Molto probabilmente si tratterà di un evento realizzato ad hoc per la presentazione del nuovo modello. Questo evento tra l’altro potrebbe essere anche l’occasione giusta per svelare quali saranno i futuri modelli che la casa automobilistica milanese svelerà nei prossimi anni. Imparato infatti ha ribadito che lo storico marchio del Biscione farà debuttare un nuovo modello ogni anno fino al 2026 a partire proprio da Alfa Romeo Tonale.

Sempre a proposito di Alfa Romeo Tonale, nonostante non si sappia ancora dove e quando avverrà la sua presentazione è stato però confermato che la sua produzione partirà presso lo stabilimento di Pomigliano entro il primo trimestre del 2022 mentre la sua commercializzazione avverrà agli inizi del prossimo mese di giugno. Infine non possiamo che ribadire che la casa automobilistica del Biscione ed in primis lo stesso CEO Imparato puntano forte per far aumentare non solo le vendite ma anche la redditività, altro punto importante per il rilancio della casa automobilistica italiana che fa parte del gruppo Stellantis.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo: vendite in calo nel terzo trimestre statunitense

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!