in

Fiat Chrysler Automobiles: alcuni dipendenti erano a conoscenza delle modifiche ai motori diesel

Nuovi sviluppi sullo scandalo emissioni diesel negli Stati Uniti che riguardano alcuni dipendenti di Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles nuovi documenti

Nelle ultime ore sono emerse in rete delle nuove informazioni che riguardano lo scandalo emissioni che ha coinvolto Fiat Chrysler Automobiles negli Stati Uniti. In base a quanto rivelato dai media americani, alcuni dipendenti del gruppo automobilistico italo-americano di Sergio Marchionne erano a conoscenza delle alterazioni dei livelli di emissioni dei motori diesel di alcune vetture di FCA.

Nei giorni scorsi sono stati depositati una serie di documenti presso la Corte federale di Manhattan a testimonianza del fatto che alcuni lavoratori del gruppo di S.M. erano a conoscenza delle modifiche attuate sui propulsori diesel. In particolare, secondo la stampa americana, la documentazione depositata riporta alcune e-mail che i dipendenti di FCA si sono scambiati in passato.

Fiat Chrysler Automobiles nuovi documenti

Fiat Chrysler Automobiles: emergono novità riguardo allo scandalo emissioni diesel

Nei messaggi di posta elettronica si parla della presenza di dispositivi illegali utilizzati per manipolare i dati relativi alle missioni dei veicoli coinvolti nello scandalo. In sua difesa, Fiat Chrysler Automobiles ha rivelato di non essere a conoscenza di tali e-mail e del contenuto riportato.

Sempre dagli stessi documenti si evince che Sergio Marchionne avrebbe rimproverato Gualberto Ranieri, ex portavoce di FCA USA, per aver dichiarato frettolosamente nel 2015 che la sua società non aveva usato alcun software illegale sulle auto per superare i test sulle emissioni diesel negli Stati Uniti.

La dichiarazione, inoltre, arrivava nei giorni successivi all’ammissione da parte di Volkswagen di aver manipolato i test negli USA. In una e-mail, riportata da Bloomberg, Marchionne disse a Ranieri se fosse fuori di testa e ha definito la sua azione completamente stupida e irragionevole.