in

Ufficiale l’approdo di Bottas in Alfa Romeo Racing, dal 2022

Valtteri Bottas sostituisce ufficialmente Kimi Raikkonen in Alfa Romeo Racing a partire dal 2022: ancora in dubbio la posizione di Giovinazzi

Per un finlandese che se ne va, un altro ne arriva. È questo il caso di Valtteri Bottas che, come ormai appariva chiaro da diverse settimane, a partire dalla stagione 2022 di Formula 1 sarà a tutti gli effetti pilota dell’Alfa Romeo Racing potendo contare su un contratto pluriennale di non chiara durata in sostituzione di Kimi Raikkonen. Valtteri Bottas approda alla corte di Frederic Vasseur dopo un fine settimana in Olanda vissuto con l’indole da ribelle, lui eterno scudiero di Lewis Hamilton ha detto (per una volta!) no ai “consigli” provenienti dal muretto gestito da Toto Wolff sulla necessità di abortire il giro veloce in favore del solito Lewis.

Bottas passa quindi in Alfa Romeo Racing andando a formalizzare uno schema che era ormai nell’aria da tempo e che potrebbe condurre ad ulteriori ovvi stravolgimenti. Il suo sedile vacante rimasto in Mercedes dovrebbe essere occupato, per forza di cose, dal buon George Russell che pare sarà annunciato già domani dalla Stella.

Come in un perfetto effetto domino, il sedile di Russell in Williams non è ancora chiaro da chi potrebbe essere occupato. Alcune voci indirizzano infatti in quella sede Nyck De Vries, pilota dell’orbita Mercedes sin dai tempi del kart, o Alexander Albon appartenente alla galassia Red Bull: Albon oggi milita con ottimi riscontri nel DTM (a bordo di una Ferrari), ma possiede concrete chance di rientro nel Circus anche in virtù del ricco comparto di sponsor a sua disposizione. Queste particolari condizioni potrebbero introdurre più di qualche problema anche al futuro in Alfa Romeo Racing di Antonio Giovinazzi: il giovane pilota di Martina Franca, nonostante le ottime prestazioni messe a disposizione quest’anno al netto di sfortune, errori di strategia e concause spesso esterne dalla sua volontà, potrebbe prendere quella priorità che gli garantiva il fatto di essere pilota della Ferrari Driver Academy.

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas con Kimi Raikkonen

Fare un salto di qualità con Bottas

L’intento dichiarato dall’Alfa Romeo Racing è quello di praticare un vero e proprio salto di qualità a partire dall’importante stagione 2022 mettendo al centro della ripresa proprio Valtteri Bottas. La fiducia riposta in Bottas è certificata dall’insistenza di un contratto pluriennale di non specificata durata; qualcosa che nella carriera di Valtteri non era mai successa prima visto che le sue nove stagioni in Formula 1, delle quali oltre la metà vissute in Mercedes, sono state caratterizzate da rinnovi annuali.

Ma nel panorama delle prime volte c’è anche quella di essere ora il riferimento all’interno del team del Biscione dopo cinque anni in Mercedes vissuti un passo indietro a Lewis Hamilton. In Alfa Romeo Racing c’è la volontà di puntare forte sul 2022, partendo anche da un pilota comunque esperto e in grado di salire sul podio e vincere 9 Gran Premi con 17 Pole Position conquistate fin qui.

Vasseur ritrova Valtteri

Per Frederic Vasseur, quello con Valtteri Bottas è un autentico ritrovarsi. Dopo undici anni i loro destini si rinsaldano visto che nel 2011 proprio Bottas vinceva il campionato della GP3 Series col team ART di Frederic Vasseur. Ora però il team principal dell’Alfa Romeo Racing sa che Bottas potrebbe rappresentare la pedina necessaria nel percorso di ripresa che porterà fuori dall’abisso dell’attuale stagione il team italo elvetico.

In questo nuovo panorama collettivo, Bottas dovrà dimostrare di cosa può essere capace quando si lascerà alle spalle la condizione vissuta in Mercedes accanto a Lewis Hamilton. “È un piacere dare il benvenuto nella squadra a Valtteri e non vediamo l’ora di iniziare il nostro viaggio insieme. Con lui, il team acquisisce un forte componente della squadra, con esperienza nella parte alta della griglia. Valtteri è stato parte integrante di una squadra che ha riscritto i libri di storia e ha quattro titoli mondiali costruttori a suo nome: è il pilota giusto per aiutare Alfa Romeo Racing ORLEN a fare un passo avanti, verso la parte anteriore della griglia. Il nostro rapporto risale a molto tempo fa, a quando abbiamo lavorato insieme in campionati di successo in Formula 3 e GP3. Il suo talento e le sue capacità erano evidenti fin da allora e con il tempo sono solo cresciuti: sono davvero impaziente di vederlo mettere la sua abilità al lavoro per il bene del team. L’accordo pluriennale che lo porta da noi offre sia a Valtteri che alla squadra la stabilità di cui abbiamo bisogno per costruire il nostro progetto in un momento cruciale per la Formula Uno: siamo entusiasti di ciò che il futuro ha in serbo per noi”, ha ammesso Vasseur.

Valtteri Bottas
Valtteri Bottas con Frederic Vasseur

A Motorsport.com, Frederic Vasseur ha aggiunto anche il suo punto di vista sulle responsabilità di Valtteri in Alfa Romeo: “Avrà nuove responsabilità e sarà con noi a lungo. Stiamo per iniziare un nuovo ciclo tecnico, e per noi è fondamentale avere un pilota su cui poter contare nel lungo periodo, da mettere al centro del progetto come in passato è stato per Red Bull con Vettel o Mercedes con Lewis, il tutto nel segno della stabilità, che è un aspetto fondamentale”.

Quindi sui dubbi che caratterizzano il futuro di Antonio Giovinazzi non si è sbilanciato molto: “in merito alla seconda monoposto vogliano prendere una decisione al più presto. Antonio è reduce da un buon weekend ma voglio avere un quadro completo, e in tal senso sto osservando anche come sta andando avanti la stagione di Formula 2. È una scelta molto importante per noi, e voglio prendermi il tempo necessario per poter valutare al meglio tutte le scelte possibili”, ha concluso Vasseur.

Entusiasta Valtteri Bottas: “si apre un nuovo capitolo nella mia carriera di pilota: sono entusiasta di unirmi all’Alfa Romeo Racing ORLEN per il 2022 e oltre, in quella che sarà una nuova sfida con un produttore di automobili iconico. Alfa Romeo è un marchio che non ha bisogno di presentazioni, ha scritto alcune grandi pagine della storia della Formula 1 e sarà un onore rappresentare questo marchio. Il potenziale ad Hinwil è chiaro e sto già assaporando l’opportunità di aiutare la squadra a guadagnare posizioni nella griglia di partenza, anche grazie ai nuovi regolamenti, che daranno la possibilità al team di fare un salto in avanti nelle prestazioni nel 2022. Sono grato per la fiducia che la squadra ha riposto in me e non vedo l’ora di ripagarla: mi contraddistingue la voglia di correre per ottenere dei risultati e, quando è il momento, per vincere. Conosco bene Fred, non vedo l’ora di conoscere il resto della squadra con cui lavorerò e di costruire relazioni forti come quelle che ho alla Mercedes. Sono orgoglioso di ciò che ho raggiunto a Brackley e sono pienamente concentrato nel portare a termine il lavoro iniziato mentre lottiamo per un altro campionato del mondo, ma sono anche impaziente di accogliere le nuove sfide che mi aspettano il prossimo anno”.

Allo stesso modo anche il CEO di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato: “siamo entusiasti di accogliere nella grande comunità Alfa Romeo un pilota di enorme esperienza come Valtteri Bottas. I valori di efficienza, stabilità e performance che Alfa Romeo sta ridisegnando per il proprio futuro sono perfettamente impersonificati da un pilota come Valtteri, con cui ci auguriamo di scrivere insieme nuove pagine di una storia sportiva gloriosa”.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento