in

Stellantis: in Germania oltre 400 milioni di euro per la Gigafactory

Sono attesi 436,8 milioni di euro destinati dal Governo Tedesco come sovvenzioni a favore di una delle nuove GIgafactory di Stellantis

Stellantis

Sono attesi oltre 400 milioni di euro (436,8 milioni, per la precisione) destinati dal Governo Tedesco come sussidi e sovvenzioni a favore di una delle nuove GIgafactory di Stellantis. Nello specifico si tratta di un finanziamento per l’avvio dei lavori di realizzazione di un impianto per la realizzazione di batterie a Kaiserslautern: a ricevere l’importo sarà la Automotive Cells Company (ACC), nata da una joint venture tra Stellantis e la Saft di Total, da parte del Ministero Federale dell’Economia e del Land della Renania-Palatinato. Il governo tedesco appare sempre più protagonista di una transizione ecologica che reputa particolarmente importante in termini di benefici industriali.

I fondi messi a disposizione di Stellantis sono in parte garantiti dal Governo Statale, per 51 milioni di euro, e in parte dalle autorità federali. Questi saranno erogati in accordo col quadro dei progetti “Important Projects of Common European Interest” già varati dall’Unione Europea per garantire sostentamento alla produzione di accumulatori. Lo stabilimento Stellantis destinato alla produzione di batterie di Kaiserslautern avrà un ruolo importante nella realizzazione di un comparto volto a ridurre la dipendenza europea dalle produzioni orientali in tema di batterie.

Per ragionare in questi termini, l’Unione Europea ha già approvato l’erogazione di 3,2 miliardi di euro in finanziamenti pubblici già a fine 2019 con molteplici progetti. A questo è seguito a giugno 2020 un ulteriore sostegno pubblico di 2,9 miliardi di euro autorizzato in riferimento al quadro IPCEI European Battery Innovation. In questo caso il sostegno riguardava 42 aziende in 12 Paesi. Con il sostegno fornito alla futura Gigafactory tedesca di Stellantis, hanno preso vita cinque progetti presentati già all’interno del primo IPCEI.

Capacità importanti per la Gigafactory Stellantis

Presso la sede della Gigafactory a marchio Stellantis di Kaiserslautern dovrebbero essere instaurati oltre 2mila posti di lavoro con investimenti nell’ordine dei 2 miliardi di euro. Grazie a queste nuove risorse potrà quindi essere riconvertito un impianto di casa Opel per avviare la produzione di batterie entro i prossimi due anni.

Nel frattempo ACC ha già messo in pratica, a partire dal gennaio dello scorso anno, un impianto pilota per la gestione della tecnologia utile nei primi due nuovi impianti (un’altra Gigafactory è stata già annunciata in Francia) destinati alla produzione di batterie utilizzato un sito francese di Saft.

In questo modo i nuovi siti produttivi potranno contare su una capacità produttiva annuale, a regime, di circa 24 GWh per fornire accumulatori utili alla gestione di circa 500mila nuove vetture elettriche. Il progetto di casa Stellantis destinato all’impianto tedesco di Kaiserslautern si articolerà su tre fasi. Durante la prima fase la produzione sarà portata a 8 GWh nel 2023 quindi il completamento sarà previsto nel 2025 per raggiungere, mediante le altre due fasi rimanenti, l’obiettivo dei 24 GWh previsti.

Per quanto riguarda invece la Gigafactory francese di Stellantis le attività dovrebbero cominciare nel 2024 mentre grande interesse rimane attorno alle volontà espresse nei confronti di Termoli dove sorgerà la terza Gigafactory europea del Gruppo.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento