in

Targa prova su auto immatricolata: c’è quasi il sì

Nel decreto Infrastrutture potrebbe essere inserita la regola secondo cui la targa prova su auto immatricolata è valida

targa prova

Ci siamo quasi: il Governo sta per dire sì alla targa prova su auto immatricolata. Nel decreto Infrastrutture potrebbe essere inserita la regola secondo cui il targhino diviene valido sempre. A tale proposito, si sarà, fino al decreto, in una fase di stallo totale. Il caos nel Codice della Strada.

Da una parte, il ministero dei Trasporti dice sì ormai da 20 anni alla targa prova su auto immatricolate. Può essere utilizzata per la circolazione su strada dei veicoli non immatricolati e di quelli già muniti della carta di circolazione o del certificato di circolazione qualora detti veicoli circolino su strada per esigenze connesse a prove tecniche, sperimentali o costruttive, dimostrazioni o trasferimenti, anche per ragioni di vendita o di allestimento. La Rca? Quella della targa prova. Invece, ministero dell’Interno e Cassazione dicono no alla targa prova su auto immatricolate

Cosa accadrà in caso di incidente con targa prova dopo il decreto? Se l’auto A con targa prova causa il sinistro, la compagnia che assicura quel targhino paga i danni all’auto B. Insomma, quanto accade oggi con due auto targate normalmente. Norma preziosa per le Case e le concessionarie auto. Ma anche per i meccanici e le officine.

Targhino regolare dopo più tentativi

Rammentiamo che già in passato c’era stato un tentativo. In particolare di Sara Moretto, deputata di Italia Viva. Un suo emendamento al decreto Milleproroghe apriva all’uso del targhino anche sui veicoli già immatricolati, rimediando a un divieto imposto dalla Cassazione. 

Inutile dire, perché lo sanno tutti, che trattasi di una targa, di forma quadrata e non rettangolare, piccola, che viene rilasciata in determinate situazioni e circostanze: specie quando si devono effettuare delle prove tecniche su un veicolo. È uno strumento temporaneo sostituito qualora si iniziasse ad utilizzare il veicolo in via ordinaria. Va applicata nella parte posteriore dell’auto ed è distinguibile dalla lettera P, con altri numeri e lettere su fondo bianco.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI