in

Fiat: in Sud America la crisi non c’è, vendite in forte crescita in Brasile e Argentina

Ecco il punto sulle vendite di Fiat nel 2018 in Brasile e Argentina

In attesa del nuovo piano industriale, in arrivo il prossimo 1 giugno, Sergio Marchionne ha già chiarito che il futuro di Fiat è legato al mercato sudamericano e, quindi, al Brasile, il principale mercato per volumi di vendita dell’intero continente, dove FCA ha già due importanti impianti di produzione che, in questi mesi, hanno registrato (anche grazie al marchio Jeep con Renegade e Compass) un netto incremento dei lavori. Un ruolo molto importante lo avrà anche l’Argentina, il secondo mercato dell’area.

A differenza di quanto sta avvenendo in Europa, con Fiat che fatica a tenere il ritmo del mercato registrando un calo delle vendite, ed in Nord America, dove il brand nonostante 4 modelli disponibili è oramai ridotto ad una nicchia di mercato con vendite inferiori anche ad Alfa Romeo, la crisi in Sud America per il marchio Fiat sembra davvero non esserci. 

Con vendite un po’ altalenanti, in questi primi 4 mesi del 2018 il marchio Fiat ha venduto in Brasile 51 mila unità registrando una crescita percentuale del +9% ed ottenendo un market share superiore all’8%. Risultati positivi a cui si sommano le vendite dei veicoli commerciali leggeri che raggiungono quota 40 mila unità nei primi 4 mesi dell’anno con una crescita percentuale del +20% ed un market share, relativo al settore dei veicoli commerciali, del 38%.

Fiat Cronos Fto Grigio

Destano particolare interesse le vendite della Fiat Argo, da tempo indicata come possibile base di partenza di una versione europea della nuova generazione della Fiat Punto che però difficilmente arriverà sul mercato. La Argo nei primi quattro mesi dell’anno in corso ha venduto quasi 18 mila unità in Brasile, confermando che il target delle 80 mila unità vendute nel 2018 rappresenta uno scenario possibile.

Notizie positive arrivano anche dall’Argentina dove il marchio ha venduto 36 mila unità registrando una crescita percentuale del +26% con un market share in crescita al 10%. Anche in questo caso, si nota un ruolo importante della Argo che, insieme alla sua versione a quattro porte prodotta nello stabilimento argentino di Cordoba, la Cronos, sta ottenendo dati di vendita molto positivi. Nei primi quattro mesi dell’anno, infatti, la Argo ha raggiunto quota 6 mila unità vendute a cui vanno a sommarsi le 2,500 unità della Cronos.

E’ importante sottolineare che i dati di Fiat sono positivi anche se inferiori ad alcune dirette rivali in Brasile, dove i margini di crescita per il brand sono ancora considerevoli considerando che l’intero mercato ha registrato una crescita complessiva del 20%, mentre in Argentina, grazie al potenziamento della gamma, il brand italiano ha registrato una crescita superiore all’intero mercato, cresciuto del +18%.

Fonte