in

Alfa Romeo: una nuova Porsche con Volkswagen

Il gruppo Volkswagen voleva trasformare Alfa Romeo in un marchio simile a Porsche ma Fiat Chrysler ha detto no

Alfa Romeo logo
Alfa Romeo logo

I cambiamenti nella proprietà dei marchi automobilistici possono essere una svolta importante nella loro carriera. Ne conosciamo molti, ma quanti sono stati tentati e non sono mai stati eseguiti? Forse non lo sapremo mai, ma quello che conosciamo è il caso della Volkswagen, che nel 2018 voleva acquistare l’Alfa Romeo, ma alla fine non ci è riuscita a causa del rifiuto di FCA di sbarazzarsi del marchio.

Molte erano le voci che parlavano di questa possibilità, ma solo pochi mesi fa l’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, ha menzionato che l’azienda italiana è da anni nel mirino di molti potenziali acquirenti. Questo ha sollevato ancora una volta domande sulla possibilità che Volkswagen avesse cercato di entrare in possesso di questo marchio e alla fine la teoria è stata confermata. Il tentativo è stato compiuto quattro anni fa per volontà dell’ex amministratore delegato tra il 1993 e il 2002, Ferdinand Piëch.

Quet’ultimo voleva trasformare Alfa Romeo in una nuova Porsche. Il gruppo Volkswagen avrebbe visto lo storico marchio milanese un’entità focalizzata su auto con stile premium e una chiara componente sportiva, ma senza interferire con gli altri membri del gruppo.

L’idea c’era, ma non è successo niente. Almeno, fino a quando il fondo ADW Capital Management non ha diffuso la voce come uno dei maggiori azionisti di FCA che l’Alfa Romeo avrebbe potuto seguire la strada della Ferrari e separarsi dal gruppo. Come previsto, quelle parole hanno avuto il loro effetto negli uffici Volkswagen e nel giugno 2018 ha avuto luogo un incontro tra il CEO di Volkswagen, Herbert Diess e l’allora capo di FCA, Mike Manley.

L’incontro si è svolto come previsto, ma il rifiuto di FCA di cedere l’azienda italiana ha distrutto le speranze dei tedeschi di rilevarla. Non si è quindi potuta compiere un’azione che probabilmente avrebbe cambiato notevolmente il corso della storia della casa automobilistica del Biscione. Cosa sarebbe successo al marchio nel 2021 se quell’incontro fosse andato a buon fine è qualcosa che non sapremo mai.

Ti potrebbe interessare: Alfa Romeo: obiettivo mezzo milione di vendite l’anno?

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI