in

Stellantis: nuovi dettagli sulle piattaforme

Ralph Gilles ha affermato che la nuova piattaforma di Stellantis produrrà 8 nuove auto nei prossimi 3-5 anni tra cui SUV, muscle car e berline

Stellantis
Stellantis

Lo Chief Design Officer di Stellantis Group Ralph Gilles ha recentemente affermato che la posizione di installazione della batteria nella piattaforma STLA e il modulo di azionamento elettrico situato nella parte posteriore dell’auto forniranno una grande flessibilità nella progettazione dell’auto. Gilles ha affermato che la piattaforma produrrà 8 nuove auto nei prossimi 3-5 anni, tra cui “auto di lusso in grado di percorrere lunghe distanze, muscle car onnipotenti, SUV al centro del mercato, Jeep con eccezionali capacità fuoristrada e pickup di medie dimensioni. “. Questi modelli potrebbero sbarcare sul mercato globale.

Harald Wester, Chief Engineering Officer di Stellantis Group, ha affermato che i veicoli della piattaforma STLA hanno un’autonomia fino a 800 chilometri. In futuro, le quattro principali piattaforme del Gruppo Stellantis saranno altamente modulari e condivideranno tecnologie come le unità di azionamento elettriche per migliorare le economie di scala e la redditività. Stellantis Group prevede che entro il 2026 il margine di profitto dell’azienda dovrebbe raggiungere il 10%.

I veicoli delle quattro piattaforme precedenti possono fornire un’autonomia di 500-800 chilometri dopo una singola carica. Nel caso della ricarica rapida, la quantità di elettricità rifornita ogni minuto può supportare un’autonomia di circa 32 chilometri. “Queste piattaforme sbloccheranno nuove competenze per vari marchi e porteranno l’efficienza e le prestazioni delle nuove auto a un nuovo livello”, ha aggiunto West.

Per i veicoli di piccole dimensioni, il Gruppo Stellantis utilizzerà la piattaforma STLA Small dal 2026 per sostituire l’esistente piattaforma multi-energy eCMP di seconda generazione (a supporto del powertrain puramente elettrico). I prodotti sviluppati da questa piattaforma dovrebbero raggiungere i 480 chilometri in termini di crociera gamma.

Per i modelli compatti, il Gruppo Stellantis prevede di iniziare a utilizzare la piattaforma STLA Medium a metà del 2023 e la sua autonomia massima supportata di nuove auto supererà i 690 chilometri. Attualmente, i veicoli compatti e di medie dimensioni che sono stati elettrificati sotto il Gruppo sono sviluppati sulla base della piattaforma EMP2, che supporta la produzione di veicoli ibridi plug-in, ma non supporta i veicoli esclusivamente elettrici.

Questa architettura di auto di medie dimensioni dovrebbe essere svelata insieme al SUV compatto Peugeot 3008, precedentemente noto come piattaforma eVMP. Per i modelli più grandi, la piattaforma STLA Large inizierà a svolgere un ruolo a metà del 2023 e supporterà nuovi veicoli con un’autonomia di oltre 800 chilometri.

Per i pickup e SUV che utilizzano strutture di carrozzeria non portanti, il Gruppo Stellantis utilizzerà la piattaforma STLA Frame dal 2024 e la sua nuova vettura avrà un’autonomia di oltre 480 chilometri. Allo stesso tempo, la piattaforma STLA Frame sarà utilizzata anche per produrre pickup come Ram 1500 e SUV di grandi dimensioni. Il Gruppo Stellantis equipaggerà questi prodotti con un sistema di pura alimentazione elettrica o una nuova soluzione elettrica denominata “Range Electric Paradigm Breaker (REPB)” dal gruppo.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento