in

Le auto ibride-diesel sono le preferite di molti italiani

L’idrogeno è stata la seconda alimentazione più apprezzata dai votanti

UIGA MIMO 2021 auto

L’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive (UIGA) ha condotto un interessante sondaggio chiamato “Il Motore del Futuro” per rispondere a una serie di domande che riguardano principalmente le auto elettriche.

Il sondaggio ha raccolto complessivamente 5547 voti ed è stato aperto a tutte le persone, ai giornalisti soci della UIGA e agli opinion leader. Questi voti hanno permesso di valutare obiettivamente quali sono le soluzioni di acquisto, le alimentazioni e i servizi di mobilità condivisa su due ruote più apprezzati.

Nuova Fiat 500 Elettrica Icon Brasile
Nuova Fiat 500 Elettrica usata per rappresentare la categoria delle auto elettriche

Auto ibride-diesel: oltre 17.900 persone hanno votato questa categoria

Ogni votante ha avuto la possibilità di dare un punteggio compreso fra 1 e 6 e inoltre ogni voto è stato suddiviso per fasce di età in modo da avere dei risultati ben precisi. Sono state definite sei categorie in particolare: idrogeno, metano, elettrico, ibrido plug-in, ibrido-benzina e ibrido-diesel.

Queste sono state rappresentate durante il Milano Monza Motor Show 2021 da sei differenti vetture: nuova Fiat 500 Elettrica e Mole Valentino per gli EV, Renault Captur E-Tech Plug-in hybrid per le ibride plug-in, Land Rover Defender 90 MHEV per le mild hybrid, Audi A3 Sportback 30 g-tron per i veicoli a metano e Hyundai Nexo per l’idrogeno.

Dalla votazione è emerso che i veicoli ibridi-diesel sono stati quelli più apprezzati dai partecipanti al sondaggio dell’Unione Italiana Giornalisti dell’Automotive con ben 17.920 voti. Al secondo posto si è classificato l’idrogeno con 16.272, al terzo l’ibrido a benzina con 15.488, al quarto l’ibrido plug-in con 13.224, al quinto l’elettrico con 13.728 e al sesto il metano con 12.416.

Idrogeno e ibrido-diesel sono le alimentazioni che hanno spiccato dal sondaggio

Dal sondaggio emerge chiaramente che i votanti sono interessati dai veicoli diesel con tecnologia ibrida poiché propongono il giusto mix fra costo d’acquisto e costi di esercizio. Emerge inoltre il grande interesse verso l’idrogeno che da molti viene considerato come uno dei sistemi di propulsione più puliti disponibili attualmente, a patto che l’idrogeno venga prodotto usando l’elettrolisi.

Nonostante ciò, in Italia non è molto diffuso. Soltanto in provincia di Bolzano c’è il Centro H2 costituito da tre impianti che si occupano di rifornire auto e bus. Dal sondaggio “Il Motore del Futuro” emerge che i più giovani fino ai 30 anni di età hanno dichiarato di preferire le auto elettriche. Al secondo posto troviamo le ibride a benzina mentre al terzo quelle a idrogeno.

Avanzando con l’età, abbiamo l’ibrido-diesel nella fascia 30-50 e oltre 50. In entrambi i casi, al secondo posto spicca l’idrogeno. Nella prossima auto di proprietà, predominano due tipologie di alimentazione: diesel e benzina.

Il 26,20% ha affermato di voler acquistare un’auto a gasolio come prossimo modello mentre il 13,25% preferisce una a benzina. Al primo posto, invece, troviamo l’auto ibrida con una percentuale del 32,53% dei votanti. Seguono la vettura elettrica con il 14,76%, quella a metano con il 7,83% e quella a idrogeno con il 5,42%.

Per quanto riguarda le soluzioni di acquisto disponibili, il 59,13% dei votanti del sondaggio ha dichiarato che preferisce acquistare la prossima vettura usando i contanti oppure il pagamento rateale. Il 30,96% preferisce invece il noleggio a lungo termine con tutti i servizi inclusi per guidare con tranquillità mentre soltanto l’1% circa si affiderà al car sharing. Infine, è stata riportata una categoria generica chiamata “Altri sistemi” con una percentuale dell’8,98%.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI