in

Alfa Romeo Giulia Wagon: c’è chi continua ad immaginarla

La casa automobilistica di Arese è al momento concentrata sui SUV

Alfa Romeo Giulia Wagon nuoiv render

Una delle berline più belle in produzione oggi è senza dubbio l’Alfa Romeo Giulia. Arrivata sul mercato nel 2015 come model year 2016, la vettura del Biscione sorge sulla piattaforma Giorgio a trazione posteriore e integrale realizzata in cooperazione con Ferrari e che è stata impiegata anche per il primo SUV Stelvio.

Poco dopo la presentazione ufficiale erano emerse alcune indiscrezioni riguardo al possibile arrivo sul mercato di una versione station wagon orientata alle famiglie. Almeno fino ad ora, però, un modello simile non è stato ancora presentato dalla casa automobilistica di Arese. Un paio di mesi fa vi abbiamo proposto alcuni spettacolari render realizzati dal designer Sugarchow che ci hanno mostrato in anteprima come sarebbe l’Alfa Romeo Giulia Wagon.

Alfa Romeo Giulia Wagon nuoiv render
Alfa Romeo Giulia Wagon, render della tre quarti posteriore

Alfa Romeo Giulia Wagon: ecco altri render di un progetto digitale realizzato da un designer

Nelle ultime ore, la stessa persona ha condiviso altre immagini digitali che ci mostrano lo stesso progetto ma visto da altre angolazioni. In molti si sono chiesti come mai la casa automobilistica di Stellantis non ha lanciato una station wagon dall’aspetto elegante considerando che la 159 di prima è stata offerta anche nella versione Sportwagon.

Per prima cosa, il brand sta attraversando un periodo non molto facile a livello economico ormai già da diversi anni a causa delle vendite. Questo è il motivo per cui Alfa Romeo ha cancellato due vetture molto attese dagli alfisti dalla sua roadmap 2018-2022: la coupé GTV da 600 CV e la supercar 8C da 800 CV.

Alfa Romeo Giulia Wagon nuoiv render

Al contrario, la casa automobilistica milanese si è concentrata sul crossover Tonale il cui lancio è stato fino ad ora posticipato di due volte. Il SUV di segmento C sarà presto affiancato da un modello più compatto che dovrebbe chiamarsi Alfa Romeo Brennero. La situazione attuale, quindi, non permette di pensare al lancio di una versione station wagon dell’Alfa Romeo Giulia.

Ad ogni modo, il progetto digitale di Sugarchow darebbe alle persone una maggiore maneggevolezza, manovrabilità e stabilità rispetto a un SUV, a discapito del minor comfort e del poco spazio a disposizione. Questo progetto è chiaramente basato sulla versione Quadrifoglio, quindi nel mondo reale andrebbe a sfidare artisti del calibro di Audi RS4 Avant, Mercedes-AMG C 63 Wagon e BMW M3 Touring nella versione top di gamma.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento