in

Incentivi statali: cumulabili coi bonus locali

I nuovi incentivi statali si possono sommare a quelli delle Regioni e dei Comuni per ottenere il massimo sconto possibile

incentivo

Non si è mai sazi di sconti sulle auto nuove: ecco perché va ricordato che ai nuovi incentivi statali si possono sommare quelli delle Regioni e dei Comuni per ottenere il massimo possibile. La decurtazione più forte possibile. Gli incentivi statali arrivano a 10.000 euro per un’elettrica, ma a questo si può aggiungere il bonus locale.

Va ricordato che l’incentivo statale è alla fonte, immediato, mentre quello locale, della Regione o del Comune, è nel 99% dei casi un rimborso. Prima paghi e poi ti verrà ridato qualcosa. Se i bonus statali attuali sono attorno ai 350 milioni, quelli locali sono di entità modesta. Fra i vari esempi, 10 milioni nel Lazio per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale. Con determinazione G09834 del 20 luglio, la direzione Sviluppo economico, Attività produttive e Ricerca della Regione Lazio ha approvato un bando. Rivolto a micro, piccole e medie imprese e persone fisiche intestatarie di licenza taxi o Ncc. Sono agevolabili gli acquisti di veicoli commerciali leggeri o veicoli per il trasporto di persone, a trazione elettrica esclusiva o ibrida o alimentati a Gnc.

Quanti incentivi dallo Stato e quanti dalla Regione

Nel nostro esempio, con rottamazione, comprando un’elettrica, si hanno 10.000 euro di sconto. Nel Lazio, il contributo va dai 5.000 ai 20.000 euro a veicolo, a seconda del tipo e dell’alimentazione.. Le domande si possono già compilare sulla piattaforma GeCoWEB Plus a partire da ieri, 26 luglio, ed essere inviate a partire dal 29 luglio. Il termine per la presentazione delle richieste è fissato al 27 ottobre.

Sono fondi per chi abita in quella Regione o in quel Comune: solo i residenti. Di solito, privati senza partita IVA, ma anche aziende e professionisti.

Per gli ecobonus statali, il venditore vede e prenota nella piattaforma del ministero dello Sviluppo economico l’incentivo. Per richiedere informazioni sul contributo, gli acquirenti devono rivolgersi direttamente a un rivenditore, che si occuperà anche della gestione della pratica per ottenere il contributo. Per l’incentivo statale, ci sarà un eventuale rimborso a condizione che il fondo esista ancora: fate da voi. 

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento