in

Carlos Tavares: la carenza globale di chip continuerà nel 2022

Carlos Tavares pensa che la carenza di chip continuerà per tutto il 2022

Carlos Tavares
Carlos Tavares

La carenza globale di semiconduttori che affligge l’industria automobilistica probabilmente continuerà nel prossimo anno, ha detto mercoledì Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis. Queste parole del capo della quarta casa automobilistica più grande del mondo a un evento organizzato dall’Automotive Press Association a Detroit fanno eco a quelle pronunciate in precedenza dal direttore finanziario di Daimler, Harald Wilhelm.

Carlos Tavares pessimistra sulla carenza di chip

“La crisi dei semiconduttori, da tutto quello che posso vedere, e non sono sicuro di poterla vedere tutta, si estenderà facilmente a 2022 perché non vedo abbastanza segni che la produzione aggiuntiva proveniente da fonti di approvvigionamento in Asia raggiungerà l’Occidente nel prossimo futuro “, ha affermato Carlos Tavares. La carenza globale di chip arriva mentre la domanda di automobili sta riprendendo bruscamente con la ripresa economica globale dalla crisi del coronavirus, facendo aumentare i prezzi sia per i veicoli nuovi che per quelli usati.

Per il CEO di Stellantis i problemi continueranno anche nel 2022

Per far fronte a questa carenza, alcuni produttori hanno rinunciato ad alcune funzionalità sui loro modelli, altri hanno continuato ad assemblare veicoli senza chip e li hanno messi in attesa per completare l’assemblaggio in un secondo momento. Stellantis, da parte sua, si sta preparando a modificare la gamma di chip utilizzati, sebbene la visibilità sull’evoluzione di questa carenza sia limitata, ha affermato Carlos Tavares.

La casa automobilistica continuerà a dare la priorità ai suoi modelli più redditizi con i chip che attualmente riceve, ha continuato il CEO di Stellantis, un approccio adottato anche da alcuni concorrenti. Carlos Tavares ha anche affermato che Stellantis potrebbe, se necessario, aumentare gli investimenti previsti nell’elettrificazione della sua gamma di auto oltre gli oltre 30 miliardi di euro già annunciati fino al 2025.

Il gruppo potrebbe anche costruire più delle cinque fabbriche di batterie già pianificate o aumentare la loro capacità, ha affermato Carlos Tavares. Quest’ultimo giudica inoltre che l’attrazione degli automobilisti per i veicoli elettrici si stia intensificando con le preoccupazioni legate al cambiamento climatico, rafforzate da eventi come le recenti alluvioni in Europa.

Stellantis è in anticipo sul suo programma di raggiungimento di sinergie annuali di 5 miliardi di euro (5,89 miliardi di dollari) derivanti dalla fusione a gennaio di PSA e Fiat Chrysler , ha affermato il CEO di Stellantis.

Ti potrebbe interessare: Stellantis ha 5 anni per evitare di tagliare posti di lavoro

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI