in

Una Ferrari 512 BB/LM del 1980 avvistata sul Red Bull Ring | Video

Il successo più importante conquistato dalla vettura fu alla 24 Ore di Le Mans del 1981

Ferrari 512 BB/LM 1980 Red Bull Ring

Dopo aver costruito diverse granturismo con motori V12 montati anteriormente, Ferrari è passata a un layout a motore centrale nel 1973, con l’arrivo della Ferrari 512 BB come sostituta della 365 GTB/4 Daytona. Originariamente chiamata 365 GT/4 BB ed equipaggiata con un motore a 12 cilindri da 4.4 litri, la Berlinetta Boxer è stata aggiornata e ribattezzata 512 BB nel 1976.

La cilindrata del propulsore è passata a 4.9 litri mentre la potenza è scesa leggermente, da 344 a 340 CV. La terza generazione della vettura, chiamata 512 BBi, è seguita nel 1981 con un propulsore a 12 cilindri a iniezione. Rimase in produzione fino al 1984, quando fu sostituita dalla Testarossa.

Ferrari 512 BB/LM 1980 Red Bull Ring
Ferrari 512 BB/LM tre quarti posteriore

Ferrari 512 BB/LM: un esemplare del 1980 è stato catturato sul circuito del Red Bull Ring

Ad oggi, la Ferrari 512 BB è conosciuta per essere stata la prima Ferrari a motore centrale e il primo veicolo da strada dell’azienda ad avere un motore a 12 cilindri contrapposti. Ci sono però due cose che non conoscono tutti su questa vettura.

Il primo è che l’acronimo BB in realtà non stava per Berlinetta Boxer ma per Berlinetta Bialbero che si riferiva alla presenza di un doppio albero a camme. Alcuni dipendenti del cavallino rampante sostengono che il nome sia stato coniato dai media e che alla fine sia stato adottato in larga misura.

Ferrari 512 BB/LM 1980 Red Bull Ring

La seconda cosa riguarda l’esistenza della Ferrari 512 BB/LM o Competizione che è praticamente una versione da corsa della Berlinetta Boxer. Inizialmente, Ferrari non aveva alcuna intenzione di correre con questo modello, ma nel 1974 Luigi Chinetti sviluppò un modello la gara per il NART (North American Racing Team).

La versione da corsa ha debuttato con il nome di Ferrari 512 BB/LM con una carrozzeria più aggressiva e un alettone posteriore preso dalla monoposto 312T di Formula 1. Inoltre, gli ingegneri di Maranello hanno rivisto il motore per erogare fino a 446 CV.

Ferrari 512 BB/LM 1980 Red Bull Ring

Nel 1979 venne presentata la seconda edizione con una carrozzeria modificata e un 12 cilindri a iniezione con 477 CV di potenza. Complessivamente, Ferrari ha costruito circa 29 esemplari di questa vettura fino al 1982. Tuttavia, non è riuscita a eguagliare il successo conquistato dalla precedente e iconica Daytona, ottenendo solo poche vittorie.

Il successo più importante conquistato dalla 512 BB/LM è stato alla 24 Ore di Le Mans del 1981 dove ha vinto la Classe GTX e si è classificata quinta assoluta. La 512 BB/LM è probabilmente una delle vetture da corsa più eleganti costruite da Maranello, soprattutto nella sua ultima versione di terza generazione. Vi lasciamo con un video pubblicato su YouTube da 19Bozzy92 che mostra in azione un esemplare del 1980 mentre si diverte sul Red Bull Ring.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI