in ,

Una Ferrari 333 SP gialla scende in pista con il suo glorioso V12

Il motore V12 da 4 litri deriva da quello utilizzato nella monoposto 641 F1

Ferrari 333 SP gialla pista

Svelata nel 1993 come primo prototipo sportivo da corsa di Ferrari in 20 anni, la Ferrari 333 SP è forse il nome più dimenticato all’interno di Maranello e questo è sicuramente un peccato visto che abbiamo di fronte una delle vetture più interessanti e rare realizzate dalla casa automobilistica modenese.

A metà degli anni ‘90, Ferrari costruì soli 40 esemplari della 333 SP e uno di questi (con telaio n°034 e carrozzeria gialla) è stato ripreso dallo youtuber 19Bozzy92 (trovate il video in fondo all’articolo). In particolare, la vettura ha partecipato agli eventi Monza Historic e Dix Mille Tours appartenenti alla serie Endurance Racing Legends.

Ferrari 333 SP gialla pista
Ferrari 333 SP abitacolo

Ferrari 333 SP: uno dei soli 40 esemplari è stato avvistato a Monza e al Paul Ricard

Grazie alla clip abbiamo la possibilità di vederla in azione mentre effettua alcuni giri veloci presso l’Autodromo di Monza e il circuito Paul Ricard, due dei tracciati più famosi al mondo. Sicuramente, questa Ferrari 333 SP è ancora più particolare per via della sua carrozzeria gialla visto che la maggior parte delle Ferrari da corsa sono verniciate di rosso. Tuttavia, il dettaglio che spicca maggiormente dal filmato è il sound prodotto dal motore.

A differenza di altri prototipi da corsa Ferrari del passato, la 333 SP nascondeva sotto il cofano un propulsore di Formula 1. Lo storico marchio modenese ha modificato il V12 di 65° utilizzato nella 641 F1 durante la stagione di Formula 1 del 1990. Si tratta della monoposto che ha permesso ad Alain Prost e Nigel Mansell di conquistare sei vittorie e otto podi e un secondo posto per il cavallino rampante nel campionato costruttori di quell’anno.

Ferrari 333 SP gialla pista

Originariamente un’unità da 3.5 litri, la cilindrata del V12 è stata portata a 4 litri e abbinato a un cambio costruito da Dallara utilizzando parti Hewland. Tony Southgate, famoso ingegnere britannico ed ex designer di auto da corsa, descrisse il 12 cilindri come uno dei motori da corsa più affidabili con cui ha mai lavorato. Per quanto riguarda la potenza, riesce a generare 640 CV fino a 11.000 g/min su questa Ferrari 333 SP.

Ha fatto il suo debutto in pista nel 1994 in occasione del campionato IMSA GT a Road Atlanta e inoltre l’auto che ha segnato il ritorno di Maranello nelle corse automobilistiche sportive. In seguito a un aggiornamento ottenuto nel 1998, questa monoposto è diventata una delle più performanti dell’International Sports Racing Series.

Nonostante sia diventata obsoleta verso gli inizi degli anni 2000, ha fatto la sua comparsa ufficiale fino al 2003. Come detto ad inizio articolo, sono stati costruiti complessivamente 40 esemplari. I primi 14 sono stati assemblati da Dallara mentre i restanti 26 da Michelotto. Circa 27 di questi hanno corso. Vi lasciamo con il video per godervi le performance in pista di questa Ferrari 333 SP.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento