in

Una Ferrari 250 GT Lusso impeccabile in vendita a 1,9 milioni

La vettura è stata completamente restaurata da un esperto di auto Ferrari

Ferrari 250 GT Lusso 1963 in vendita

La Ferrari 250 GT Lusso (anche conosciuta come 250 GTL o 250 GT Berlinetta lusso) si posizionava tra i modelli di lusso di fascia alta della casa automobilistica modenese. Nonostante ciò, aveva una natura sportiva con il suo potente motore V12 alimentato da tre carburatori Weber.

Scaglietti ha realizzato quasi tutti gli esemplari prodotti. La 250 GT Lusso, che fece il suo debutto ufficiale in occasione del Salone di Parigi del 1962, fu l’ultimo modello della serie 250 GT e la produzione continuò fino al 1964, quando erano state prodotte appena 350 unità.

Ferrari 250 GT Lusso 1963 in vendita
Ferrari 250 GT Lusso motore

Ferrari 250 GT Lusso: il 42° esemplare dei 350 prodotti è in vendita

Lo stile progettato da Pininfarina venne apprezzato subito dalle persone. Proponeva un paraurti in tre parti, con una barra orizzontale sotto la griglia e un piccolo paraurti verticale. Venne realizzata anche una versione speciale commissionata da Battista Pininfarina che inizialmente presentava sottili differenze come le maniglie delle portiere a leva rettangolari.

A metà del 1963 fu dotata di un avantreno modificato che riprendeva la forma del muso della 250 GTO. I fari erano incassati nei parafanghi con una copertura in plexiglass e tra i fari anteriori e i paraurti laterali erano presenti delle luci di posizione ovali e orizzontali. All’interno, il cruscotto era più convenzionale, con i principali indicatori come il tachimetro w il contagiri disposti proprio davanti al guidatore.

Ferrari 250 GT Lusso 1963 in vendita

Sebbene la Ferrari 250 GT Lusso sia stata progettata e costruita come un’auto stradale ad alte prestazioni, alcuni proprietari l’hanno portata in pista. Ha fatto la sua comparsa alla Targa Florio nel 1964 e nel 1965 e al Tour de France dello stesso anno.

Lo stesso design è stato anche utilizzato sulla successiva serie 275 GTB. L’intera forma generale della vettura del cavallino rampante era parecchio elegante e con un pizzico di aggressività dato dalla griglia del radiatore. Le scocche erano costruite in acciaio con pannelli apribili in alluminio e montate su un telaio tubolare in acciaio con passo di 2400 mm.

Ferrari 250 GT Lusso 1963 in vendita

Il motore era una derivazione del V12 da 3 litri progettato da Gioachino Colombo con albero a camme in testa per bancata. Presentava un alesaggio di 73 mm e una corsa di 58,8 mm, oltre a tre carburatori Weber a doppio corpo. In totale, il propulsore era in grado di sviluppare una potenza di 240 CV e abbinato a un cambio a 4 rapporti + retromarcia. L’abitacolo era caratterizzato da un rivestimento in pelle con un paio di sedili avvolgenti.

Come detto ad inizio articolo, Ferrari ha costruito appena 350 esemplari della 250 GT Lusso. Il 42º è disponibile all’acquisto su Mechatronik, un noto rivenditore tedesco, a ben 1.949.000 euro. È stato completato nel 1963 e ha percorso fino ad ora 62.100 km. Esternamente, è rivestito di nero mentre internamente in pelle rossa. Dispone anche della certificazione Ferrari Classiche e inoltre è stata completamente restaurata dall’esperto Ferrari Talacrest.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento