in

Stellantis produrrà motori elettrici e ibridi in Brasile

La produzione dei propulsori 100% elettrici dovrebbe partire entro la fine del decennio

FCA Betim testate

Stellantis compirà un grande passo verso il futuro nell’elettrificazione in Brasile e in America Latina. Un noto sito Web locale ha scoperto in esclusiva che il nuovo gruppo automobilistico produrrà nello stabilimento di Betim (MG) i motori Firefly con tecnologia ibrida e anche i propulsori 100% elettrici.

Il primo passo consisterà nell’aumento della tecnologia ibrida nei powertrain della gamma Firefly e ciò dovrebbe avvenire tra il 2024 e il 2025. In Europa, le Jeep Compass e Renegade vengono già vendute in versione 4xe con gruppo propulsore ibrido plug-in. Nel mercato latinoamericano, questa tecnologia dovrebbe debuttare nei prossimi cinque anni con produzione all’interno della fabbrica di Minas Gerais.

FCA Betim
Stellantis, lo stabilimento di Betim potrebbe diventare un hub produttivo per i motori elettrici

Stellantis: i nuovi motori ibridi ed elettrici saranno prodotti nello stabilimento di Betim

Nel Vecchio Continente, i SUV della casa automobilistica statunitense dispongono di un motore turbo benzina Firefly da 1.3 litri con potenza compresa fra 130 e 180 CV, in combinazione con un propulsore elettrico posizionato tra le ruote posteriori. Questo produce 60 CV di potenza. In pratica, l’unità a benzina fornisce potenza alle ruote anteriori mentre quella elettrica alle posteriori, formando la trazione integrale.

In aggiunta, Compass e Renegade 4xe sono in grado di percorrere fino a 50 km impostando la modalità full electric e con una singola ricarica grazie alla batteria in dotazione. Quest’ultima può essere caricata tramite una presa esterna oppure utilizzando l’energia recuperata in fase di frenata e decelerazione.

In Brasile, entrambi i modelli dovrebbero essere commercializzati con questa configurazione di motori. In aggiunta, il set ibrido Firefly sarà impiegato anche sui veicoli di Citroën, Fiat e Peugeot. Il secondo step sarà la produzione di motori 100% elettrici sempre nell’impianto di Betim. In questo caso è previsto per la fine del decennio.

I motori a combustione interna continueranno ad esistere ancora per un po’

Questo non significa, però, che i motori a combustione interna saranno immediatamente esclusi in Brasile. Ad esempio, in Europa, Fiat ha confermato che dal 2030 i suoi veicoli non saranno più equipaggiati con propulsori endotermici.

La fusione tra FCA e PSA porterà allo stop dello stabilimento PSA di Porto Real (Rio de Janeiro) e la concentrazione della produzione di propulsori presso la fabbrica Fiat di Betim. Quest’ultima potrebbe diventare un hub produttivo per l’attuale gamma di motori elettrici.

Ad oggi, brand come Opel, Citroën e Peugeot dispongono già di diversi veicoli elettrici come la 208 e-GT che è stata presentata assieme all’attuale generazione della compatta francese. Anche Fiat lancerà entro la fine del primo semestre la nuova Fiat 500 Elettrica che sarà la prima sua vettura 100% elettrica ad essere venduta nel mercato brasiliano.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento