in

Opel Astra: immagini spia degli interni e informazioni sui motori

C’è sicuramente un importante interesse attorno alla nuova generazione della Opel Astra: nuove immagini mostrano gli interni e non solo

Opel Astra

C’è sicuramente un importante interesse attorno alla nuova generazione della Opel Astra. Ora però pare siano note alcune caratteristiche legate soprattutto alle motorizzazioni che equipaggeranno la compatta di casa Opel che dovrebbe debuttare ufficialmente attorno a metà estate. Inoltre sono emerse anche alcune immagini spia degli interni ampiamente coperti dell’attesa Opel Astra.

I primi prototipi camuffati relativi alla nuova Opel Astra sono stati già avvistati diverse volte e in accordo con la diffusione di alcune immagini teaser diffuse dalla stessa Opel, si può ben comprendere che il debutto della futura Opel Astra appare effettivamente molto vicino. Oggi però non si ha a disposizione una data effettiva di quello che sarà il debutto programmato della nuova Astra di sesta generazione, ma la metà di quest’estate dovrebbe indicare lo spazio temporale ideale per l’effettiva presentazione ufficiale.

Opel Astra

Motorizzazioni di derivazione Peugeot

Le prime indiscrezioni relative ai propulsori adottati sembrano invece ora perfettamente plausibili. La nuova Opel Astra sfrutta la piattaforma condivisa EMP2-V3 di derivazione ex PSA, d’altronde dal momento dell’acquisizione di Opel da parte di PSA il rapporto collaborativo va già da tempo in questa direzione. La base è quindi condivisa con le nuove Peugeot 308 e DS 4, oltre che con la Citroen C5 X: ne deriva che le motorizzazioni deriveranno strettamente da quelle già a disposizione in PSA.

Opel Astra

Dal momento del suo debutto, la nuova Opel Astra disporrà di due motori a benzina, un motore diesel e due ibridi plug-in. In sostanza, l’arrivo del 1.2 PureTech segnerà quindi la morte del 3 cilindri 1.2 già a disposizione sull’attuale generazione di Opel Astra che, nonostante un’architettura e una cilindrata simile al blocco PSA, rimane una delle ultime vestigia dell’era General Motors. La entry-level sarà invece spinta dal PureTech 110 con cambio manuale mentre la versione da 130 cavalli potrà essere equipaggiata con il cambio automatico EAT8 probabilmente in optional. Meno scelta per quanto riguarda i diesel con l’unico 1.5 da 130 cavalli, a disposizione con cambio manuale o automatico. Infine, l’ibrida plug-in dovrebbe disporre di 225 cavalli di potenza, ma anche della nuova variante da 180 cavalli. Non è da escludere la possibilità di una variante esclusivamente elettrica.

Opel Astra

Oltre all’atteso cambiamento estetico all’esterno, bisognerà aspettarsi anche un grosso stravolgimento degli interni che ospiteranno un elemento a doppio schermo denominato Pure Panel già visto sulle Mokka e Grandland. Non si può nemmeno escludere che la console centrale possa assomigliare a quella già vista sulla Peugeot 308.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento