in

Alfa Romeo Racing punta ad un altro risultato a punti in Francia

Le ampie distese del Paul Ricard attendono l’Alfa Romeo Racing che punta ad un’ulteriore affermazione a punti

Kimi Raikkonen

Le ampie distese pseudo aeroportuali del Paul Ricard attendono l’Alfa Romeo Racing per il Gran Premio di Francia di Formula 1 che si disputerà questo fine settimana. La volontà numero uno per la compagine gestita in pista da Frederic Vasseur è quella di formalizzare la terza affermazione a punti consecutiva dopo gli ottimi segnali di ripresa visti a Monte Carlo prima e a Baku poi. In entrambe le occasioni la C41, condotta nel primo caso da Antonio Giovinazzi e nel secondo da Kimi Raikkonen, ha portato a casa un punticino.

Quello del Paul Ricard sarà il primo di un set di tre appuntamenti consecutivi visto che il Circus dopo la Francia si recherà in Austria per due appuntamenti. L’Alfa Romeo Racing vuole quindi proseguire la scia di buoni risultati aperta lungo le stradine del Principato di Monaco: la C41 sembra finalmente fornire segnali di ripresa incoraggianti. Con i due punti raccolti fin qui, la classifica del Mondiale Costruttori vede all’ottavo posto il team italo elvetico del Biscione davanti a Haas e Williams ferme a zero punti.

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi

Una configurazione di risultati che manca da due anni

Se anche al Paul Ricard l’Alfa Romeo Racing andrebbe a confezionare un ulteriore ingresso in zona punti, si verificherebbe un tris di risultati utili che manca da due stagioni al Biscione: nel 2019 il team italo elvetico riuscì ad inanellare ottimi riscontri a punti al Le Castellet, quindi al Red Bull Ring e infine a Silverstone.

Il tracciato del Paul Ricard dovrebbe comunque ben adattarsi alla C41 dell’Alfa Romeo Racing: “andiamo in Francia con la determinazione di continuare la nostra striscia di punti per la terza gara di fila. Abbiamo finalmente iniziato a vedere i risultati che derivano da tutto il nostro buon lavoro e sappiamo che c’è molto più potenziale in arrivo dalla squadra, ma sappiamo anche che mettere insieme un weekend senza problemi è fondamentale per raggiungere questi obiettivi. Le qualifiche disturbate e la gara movimentata a Baku hanno in qualche modo mascherato il vero ritmo della nostra macchina: speriamo che la Francia sia il luogo in cui saremo capaci di dimostrare davvero tutto ciò che possiamo fare”, ha ammesso il team principal Frederic Vasseur.

Kimi Raikkonen
Kimi Raikkonen

Vede positivo anche Kimi Raikkonen, reduce dal piazzamento a punti al Gran Premio dell’Azerbaigian: “segnare un punto a Baku è stato ovviamente positivo, ma c’è ancora di più che vogliamo da noi stessi e dalla macchina. Non sarà molto diverso quando arriveremo in Francia: il centro gruppo sarà molto vicino e si tratterà di sistemare tutto da venerdì a domenica. I distacchi sono così risicati e così faranno davvero la differenza tra finire tra i primi dieci e appena fuori”.

Vede di buon occhio le caratteristiche del tracciato del Paul Ricard anche Antonio Giovinazzi: “non vedo l’ora di essere in pista in Francia. Sappiamo di aver apportato grandi miglioramenti e tutto ciò di cui abbiamo bisogno è un fine settimana regolare per poter mostrare esattamente ciò che possiamo fare: il tracciato del Paul Ricard dovrebbe permetterci di fare del nostro meglio. È il primo appuntamento dei tre di fila previsti, il che significa che attraverseremo un mese decisamente intenso di gare: fare punti sarà questione di essere il più acuto fra tutti a centro gruppo, non solo il più veloce. Sono fiducioso che potremo portare a casa un buon risultato”.

Antonio Giovinazzi
Carlos Sainz e Antonio Giovinazzi
Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento