in

CNH Industrial: nuovo CEO e società, ma rimane il nodo Iveco Defence

CNH Industrial rivede le sue carte e introduce On Highway nominando un nuovo CEO: il Governo dovrà ora ragionare sul nodo Iveco Defence

Iveco Defence

In casa CNH Industrial è un periodo di grandi cambiamenti. A partire dal prossimo anno infatti si muoverà in maniera autonoma On Highway, ovvero la nuova società di CNH Industrial che include i brand e le attività di casa Iveco compresi chiaramente Iveco Astra, Iveco Bus, Heuliez Bus, Iveco Defence Vehicles, Magirus, Iveco Capital e Fpt Industrial.

A gestire le attività di On Highway sarà a partire dal prossimo anno Gerrit Marx che nella posizione di CEO avanza all’interno dell’organigramma del Gruppo che comunque lo vede protagonista già dal 2019 quando era entrato a far parte di CNH Industrial nel ruolo di presidente del comparto Commercial and Specialty Vehicles.

Gerrit Marx possiede una laurea in economia aziendale e una ulteriore laurea in ingegneria meccanica presso la RWTH Aachen University, inoltre può contare su un’esperienza ventennale in ruoli importanti presso McKinsey & Company, Daimler AG e Skoda. Inoltre ha fatto parte della società di investimenti Bain Capital.

Chiaramente il suo lavoro si è concentrato sul comparto automotive e come ha ammesso Suzanne Heywood, presidente del consiglio di amministrazione di CNH Industrial “siamo certi che la sua esperienza nel settore dei veicoli commerciali, unita alla comprovata leadership del nostro segmento Commercial and Specialty Vehicles, saranno per lui fondamentali nello sviluppo della nuova società”.

Cosa accadrà con Iveco Defence

Iveco in ogni caso necessita di una corretta ristrutturazione. In Italia sono infatti 9 gli stabilimenti produttivi che danno lavoro a 10mila lavoratori. L’azienda chiaramente risiede sotto l’ala della holding di casa Agnelli, ovvero la Exor, sebbene con la nuova separazione delle attività prospettata per il prossimo anno possa portare a nuove valutazioni.

Con la nomina di Gerrit Marx della nuova società On Highway bisognerà tornare a pensare quella che sarà il nuovo assetto aziendale che potrebbe portare ad una revisione della attuale partecipazione di Exor: l’eventualità potrebbe condurre quindi a nuove attrazioni di investimenti e sinergie legate sempre al comparto dei trasporti. In ogni caso il Governo dovrà ora sciogliere quel nodo che circonda Iveco Defence per il suo ovvio legame col comparto difesa e perché era stata giudicata già di interesse nazionale durante le fasi che non hanno condotto all’acquisizione di Faw Jiefang.

CNH Industrial logo

Oggi Iveco Defence produce veicoli destinati alla difesa e alla protezione civile in forme diversificate. La principale sede principale è Bolzano dove vengono prodotti i blindati 8×8, i Lince 4×4 oltre ai motori, ai gruppi meccanici, ai cambi, ai gruppi ruota e ai ripartitori e gruppo della trasmissione. A Vittorio Veneto invece si lavora l’acciaio balistico mentre a Brescia i camion militari e le cabine blindate e non blindate.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI