in

Annullato il GP della Turchia: si corre due volte in Austria

Il Gran Premio della Turchia, che sostituiva il GP del Canada, è stato ufficialmente annullato: la F1 correrà due volte in Austria

Gran Premio Turchia

Come era ormai facilmente pronosticabile, il Gran Premio di Turchia è stato definitivamente annullato a causa delle problematiche al rientro dal Paese derivanti dalla non perfettamente chiara situazione pandemica attuale. Non tornerà quindi nel 2021 la Formula 1 in Turchia, dopo l’importante interesse che era sorto lo scorso anno quando il Gran Premio sul tracciato di Istanbul aveva saputo rivelare ottime emozioni.

L’annullamento si è reso necessario a causa delle restrizioni che il Regno Unito impone a tutti quelli che rientrano dalla Turchia, team di Formula 1 non esclusi: una condizione che avrebbe creato problemi ad almeno 7 team del Circus che avrebbero fatto ritorno in Inghilterra dopo la trasferta sul Bosforo. È chiaro quindi che per riprendere in mano la situazione, la Formula 1 ha dovuto rivedere un’altra volta il calendario dopo che la possibilità di giungere in Turchia si era resa necessaria per l’annullamento del Gran Premio del Canada. In ogni caso, pare che la Turchia abbia chiesto a Liberty Media di provare a valutare una possibilità in autunno.

Come cambia il calendario

La cancellazione del Gran Premio di Turchia impone quindi uno slot vuoto il 13 giugno prossimo. L’importanza di mantenere intatto il numero complessivo di appuntamenti iridati, quest’anno pari a 23 Gran Premi, ha fatto propendere la Formula 1 per una alternativa già comunque prevista in precedenza.

Il Circus disputerà un doppio appuntamento in Austria sul tracciato del Red Bull Ring, un po’ come era già accaduto nel 2020 per la prima volta in Formula 1. Si disputerà quindi il Gran Premio della Stiria il prossimo 27 giugno mentre, poiché la data era prima quella del Gran Premio della Francia, si andrà in Francia in anticipo il 20 giugno. Rimane invariato l’appuntamento del Gran Premio d’Austria che si disputerà la domenica successiva al GP della Stira: il 4 luglio.

“Non vedevamo l’ora di andare in Turchia, ma le restrizioni di viaggio in vigore hanno fatto sì che non siamo in grado di essere lì a giugno. La Formula 1 ha dimostrato ancora una volta che è in grado di reagire rapidamente agli sviluppi e trovare soluzioni e siamo lieti di avere una doppia gara in Austria. Questo significa che la nostra stagione rimane di 23 GP. Voglio ringraziare l’organizzatore e le autorità in Turchia per tutti gli sforzi fatti nelle ultime settimane. Voglio ringraziare anche gli organizzatori in Francia e Austria per la loro velocità, flessibilità ed entusiasmo nell’accogliere questa soluzione. Abbiamo avuto ottime conversazioni con tutti gli altri organizzatori dall’inizio dell’anno e continuiamo a lavorare a stretto contatto con loro durante questo periodo”, ha ammesso il CEO della Formula 1, Stefano Domenicali.

Intanto è stato presentato il programma del Gran Premio della Gran Bretagna che a Silverstone introdurrà per la prima volta l’attesa Sprint Qualifying. Il weekend di Silverstone si aprirà con le FP1 del venerdì alle 15.30, seguite dalle Qualifiche alle 19.00, quindi il sabato le FP2 alle 13.00 seguite dalla Sprint Qualifying alle 17.30 quindi il Gran Premio domenica 18 luglio a partire dalle 16.00.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento