in

Maserati Fuoriserie: qualche novità per il Project Rekall

Il comparto Maserati Fuoriserie ha svelato un ulteriore bozzetto della particolare Project Rekall

Project Rekall

Torniamo a parlare del Maserati Project Rekall nato da un concept di restomod proposto dal comparto Maserati Fuoriserie. Difatti sembra proseguire lo sviluppo attorno alla Maserati Shamal, una interessante sportiva del Tridente proveniente direttamente dagli Anni Novanta. Dopo le prime immagini in 3D diffuse qualche mese fa, ora Maserati Fuoriserie ha proposto un nuovo bozzetto che si concentra sulla sezione frontale della sportiva.

Tuttavia, come specificato da Maserati Fuoriserie, la caratterizzazione che vediamo adesso non è relativa ad una fase definitiva della vettura che risiede oggi sotto la denominazione di Project Rekall. D’altronde sul profilo Instagram di Maserati Fuoriserie si puntualizza che “ci troviamo in quella fase della progettazione dove tutto è top secrete. Ma ecco un’anteprima dei progressi compiuti finora. Sicuramente non si tratta della forma finale della Rekall, ma il succo è questo”.

Insomma, il progetto prende forma e potrebbe nascondersi in questa prima immagine anche la denominazione definitiva che potrebbe essere quella che si legge in basso: “Project Rekall 2091”. Di certo il concept proposto da Maserati Fuoriserie prenderà ispirazione dalle Maserati dei primi Anni Novanta. Di certo si nota caratterizzazioni provenienti dal passato di Maserati, ma non mancano elementi moderni a cominciare dalle luci a LED.

Di certo c’è che lo stile di questo Project Rekall di Maserati Fuoriserie ricalca le convinzioni di fine Anni Ottanta e inizio Anni Novanta, nello specifico si ritrovano colori e grafiche quasi da videogioco. Un prodotto sicuramente molto interessante che potrebbe aprire a soluzioni di questo tipo anche su altri restomod proposti da questa particolare divisione del Tridente.

La Project Rekall potrebbe rappresentare un interessante restomod di rottura che andrebbe a catalizzare le attenzioni dei più nostalgici e agli amanti di questa tipologia di stile. Tuttavia il suo futuro non è noto e non è nemmeno chiaro se mai sarà messa su strada (non è infatti chiara la natura del suo propulsore, se sarà elettrica o alimentata da un più canonico motore tradizionale), o se piuttosto rimarrà un esercizio di stile grafico comunque di grande interesse.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento