in

Leclerc punta la McLaren: “possiamo giocarcela con loro”

Il monegasco della Scuderia ha ammesso che la Ferrari può battere la McLaren nella lotta per il terzo posto

Leclerc Norris

Quanto visto domenica a Imola certifica una rinnovata fiducia nelle performance della Ferrari SF21. Charles Leclerc, probabilmente, se non ci fosse stato il grave incidente fra George Russell e Valtteri Bottas a provocare la bandiera rossa avrebbe concluso secondo o al massimo terzo. Il quarto posto alle spalle della McLaren del bravo Lando Norris è un indizio di quella che potrà essere una lotta a due per la posizione di terza forza in campionato, oggi più congeniale proprio alla compagine di Woking.

Le Aston Martin appaiono infatti in difficoltà e non particolarmente avvezze a lottare per la medesima terza piazza, mentre l’ottima AlphaTauri sembra avere nel duo di piloti una particolare inconsistenza che non permette di sfruttare le ottime potenzialità della monoposto di Faenza. Il passo avanti della nuova SF21 di Maranello è consistente se rapportato al disastro della SF1000 dello scorso anno.

In definitiva quindi il confronto alle spalle di Lewis Hamilton e Max Verstappen potrebbe essere inteso proprio fra Lando Norris e Charles Leclerc, almeno in questa primissima fase di stagione in cui Daniel Ricciardo e (decisamente meno rispetto all’australiano) Carlos Sainz sembrano soffrire l’adattamento al nuovo team. Il monegasco della Scuderia ha infatti ammesso: “penso che sia una lotta molto serrata. Credo, onestamente, che sia molto difficile fare un pronostico. La McLaren ha i suoi punti di forza e le sue debolezze e ciò che rende davvero una bella lotta è che siamo veloci in diversi punti della pista. Tutto questo rende la battaglia molto divertente. Nel fine settimana di Imola Lando Norris ha fatto un ottimo lavoro per sfruttare tutto il potenziale della macchina, soprattutto da sabato in poi”.

Charles Leclerc

Leclerc ha poi analizzato il perché non è riuscito a sopravanzare Norris alla ripartenza: “credo che la scelta delle soft, da parte della McLaren, sia stato il motivo per cui sono rimasto vicino a Lando a Imola. Alla fine dello stint si poteva vedere che stavano soffrendo di graining e dunque sono rimasto vicino. Se fosse stato sulla media sarebbe stato molto difficile rimanere in zona-DRS perché è stato molto veloce per tutto il weekend. Nel complesso, la battaglia è stata intensa e serrata. Forse loro hanno avuto un po’ il sopravvento in questi due weekend, ma non appena metteremo in pratica un buon fine settimana e andiamo su una pista che forse ci favorisce un po’, penso che possiamo essere davanti”.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento