in ,

Sei un pendolare che va in auto da solo? Risparmia in due modi

Stando a una recente indagine, l’automobilista che fa avanti e indietro nel tragitto casa-lavoro viaggia in solitudine

Sei un pendolare che va in auto da solo Risparmia in due modi

Sarà la pandemia, la paura delle infezioni, comunque va di moda il pendolare che va in auto da solo. Lo dice una ricerca di AutoScout24, il marketplace automotive online, condotta su un campione di utenti che si spostano per motivi di lavoro o studio. L’automobilista che fa avanti e indietro nel tragitto casa-lavoro viaggia in solitudine. Percorre in media 80 km al giorno fra andata e ritorno. Spendendo 180 euro al mese.

Ma sono soddisfatti? Sì. C’è giudizio positivo da parte dei pendolari a questa scelta (voto 7 in una scala da 1 a 10).

Gli spostamenti avvengono soprattutto da un piccolo centro verso uno medio/grande. Predilige il buon on diesel (70%), perché fa risparmiare, è comodo e pratico.

In auto da solo: un paio di dritte per spendere meno

  1. Rc auto esclusiva: fa risparmiare il 10% circa (secondo la compagnia) rispetto alla Rca normale, guidata da tutti (il proprietario dell’auto fa guidare l’auto a qualsiasi altro soggetto voglia e essere sempre coperto dall’assicurazione).
    Ai fini di riduzione del premio, è prevista la condizione aggiuntiva di limitazione della copertura al conducente esclusivo, da identificarsi con il proprietario assicurato: in tal modo la clausola presenta il vantaggio della massima chiarezza per gli assicurati. Attenzione però: se chi causa un incidente non è il guidatore designato per contratto, scatta una penale. Che di solito è attorno ai 5.000 euro.
  2. Rca con scatola nera. Facoltativa per le compagnie, monitora lo stile di guida dell’assicurato. Al secondo anno, se il conducente si dimostra a basso rischio di sinistro durante la prima annualità, allora scatta la riduzione del premio.
    Oltretutto, visto che si viaggia soli, lascia più tranquilli: grazie alla scatola nera, in caso di incidente, si viene localizzati al volo, così da ottenere soccorsi immediati.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI