in ,

L’assicurazione Rc auto copre le lesioni fisiche?

Bisogna stare molto attenti a non confondersi con le polizze

L’assicurazione Rc auto copre le lesioni fisiche

Tutti conoscono la Rca obbligatoria: la polizza che tutti i proprietari delle auto devono sottoscrivere per essere in regola con le normative. Ma forse non tutti sanno rispondere alla domanda: l’assicurazione Rc auto copre le lesioni fisiche?

  • Come ricorda l’Ania (Associazione assicurazioni), la compagnia del veicolo guidato dalla persona responsabile dell’incidente risarcisce i danni (fisici e materiali) subiti da pedoni, ciclisti e altre persone non trasportate a bordo dell’auto assicurata.
  • Rimborsa i danni subiti da persone trasportate a bordo di altro veicolo.
  • E indennizza le lesioni danni subite dai passeggeri a bordo del veicolo assicurato.
  • Ovviamente, copre i danni alle cose di proprietà dei passeggeri a condizione che essi non siano legati da determinate relazioni di parentela o di società elencate dalla legge con il proprietario o con il conducente del veicolo. Rimborsati anche i danni materiali subiti da oggetti esterni ai veicoli: come un cassonetto della spazzatura.

Con un massimale, l’importo massimo oltre il quale il cliente paga i danni. Gli importi minimi stabiliti dalla legge sono di 6,070 milioni di euro per danni alle persone; e 1,22 milioni di euro per quelle alle cose,

L’assicurazione Rc auto copre le lesioni fisiche? Non per il guidatore

Ma allora, cosa rimane fuori? Cosa la polizza non tutela? L’assicurazione Rc auto copre le lesioni fisiche degli altri, ma non quelle del guidatore responsabile del sinistro.

La soluzione, per avere la copertura anche dei danni fisici quando si causa un incidente, è stipulare una polizza Infortuni del guidatore. Ma occhio. La garanzia è prestata a condizione che l’assicurato risulti in possesso, al momento dell’infortunio, della patente di guida. E che il veicolo venga usato secondo le disposizioni previste dal Codice della Strada.

L’assicurazione non comprende gli infortuni se il veicolo è adibito ad uso diverso da quello stabilito dalla carte di circolazione. O derivanti dalla guida in stato di ubriachezza, da abuso di psicofarmaci, da uso di stupefacenti o sostanze allucinogene.

Al verificarsi di un infortunio compreso nell’assicurazione, l’Assicurato ha diritto ad una prestazione in denaro sulla base della somma assicurata scelta e al netto di eventuali franchigie. Esempio. Lesioni di 10.000 euro, franchigia di 1.000 euro, rimborso di 9.000 euro. Con un massimale variabile.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento